House Ad
House Ad
 

Tecnologie Ict

TRE ATTORI PER GLI EBOOK

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 24 giugno 2010 alle ore 08:14.

Il mercato dell'ebook è nella delicata fase del salto in avanti: alle spalle, l'immaturità dei primi tempi; davanti a sé, l'obiettivo di raggiungere il pubblico di massa. Le pedine si stanno approntando velocemente: se ne parlerà domani a Milano, all'evento Editech. «Il mercato ebook Usa varrà nel 2010 il 5% del totale di quello del libro, mentre sarà lo 0,1% in Italia: comunque un salto rispetto allo 0,03 per cento del 2009», dice Cristina Mussinelli, esperta di ebook e il solo rappresentante europeo nel board di Idpf, il principale osservatorio internazionale dell'editoria digitale. «Impossibile fare previsioni sul futuro: nella fase in cui siamo, basta che cambi una pedina importante per accendere il boom. Per esempio, migliori prezzi e disponibilità dei lettori ebook», continua. «L'Italia si metterà in pari con il resto del mondo da settembre, quando arriveranno i lettori Sony e Samsung, rispettivamente a 200 e 350 euro. Secondo noi bisogna scendere a 150 euro perché questi prodotti siano pronti per il pubblico di massa». È questa la fascia su cui si sono appena posizionati il Nook di Barnes&Noble e il Kindle di Amazon; ma bisognerà aspettare il 2011 perché la guerra dei prezzi si estenda agli altri prodotti e arrivi anche in Europa. Per soddisfare il pubblico di massa, inoltre, servono ulteriori sviluppi tecnologici: «Lettori ebook che, oltre ad avere la connessione internet, siano touch e a colori. Me li aspetto per il 2011-2012, per ora ci sono solo prototipi», dice Mussinelli.
L'altra importante pedina sono gli editori: «Sono più avanti quelli americani e inglesi, ma gli italiani non sono in ritardo rispetto al resto d'Europa». «Quasi tutti i principali editori italiani e molti dei minori stanno lanciando versioni ebook di libri in catalogo e novità. Stanno lavorando inoltre alla fase successiva: gli enhanced ebook, che mi aspetto decollino tra fine 2010 e inizi 2011». Sono versioni arricchite con audio, video, possibilità di cercare parole e scrivere commenti; integrazioni con social network. La terza pedina è il formato: adesso domina il pdf, ma guadagna terreno lo standard aperto ePub, creato da Idpf. È appena giunto alla 2.1, che migliora funzioni e interoperabilità. Gli editori italiani lo stanno studiando in questi giorni. Oggi Aie e Idpf tengono il primo corso sull'ePub, a Milano.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Amazon | Cristina Mussinelli | Milano | Samsung Informatica | Tecnologie

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da