House Ad
House Ad
 

Tecnologie Digital Entertainment

Il libro (digitale) che verrà

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 febbraio 2011 alle ore 09:00.

Milano si candida capitale del libro elettronico, per la presenza numerosa di editori che guardano al digitale con grande interesse (e qualcosa fanno) ma anche per le iniziative di dibattito su tutte le problematiche intorno al libro che verrà. Come il convegno "If book then", organizzato da 4ITGroup, società di comunicazione, e da Book Republic, distributore di ebook di tanti editori piccoli e grandi, di cui è fondatore Marco Ferrario, una lunga vita ai vertici di Mondatori. Un evento che ha visto la partecipazione di esperti internazionali, provenienti da paesi, come gli Stati Uniti, dove il mercato del libro digitale è già realtà. "Relatori e l'inglese come lingua ufficiale del convegno impongono agli editori nostrani di pensare al mondo".

La curiosità è tanta, visto che erano attesi 120-150 partecipanti, e ne sono arrivati 270 circa. Pieni di notazioni interessanti gli interventi, tra cui quelli esperti come Peter Brantley, direttore del BookServer Project di Internet Archive e co-fondatore della Open Book Alliance, e di Mike Shatzkin, fondatore e Ceo di The Ideal Logical Company. Quest'ultimo ha insistito sul fatto che il cambiamento avviene più rapidamente di quel che si pensava fino a un paio di anni fa, per cui farsi cogliere impreparati è alquanto rischioso, come testimonia la chiusura di tante librerie "fisiche" americane.

Per dirla tutta, chi ci perde nel passaggio dal cartaceo al digitale sono retailer e distributori, chi ci guadagna editori e autori. Visto che la remora del prezzo dei supporti è ormai un retaggio del passato (un kindle costa ormai sui 100 dollari, ma a quanto pare piace di più un oggetto multipurpose come iPad) qual è l'ostacolo principale a una diffusione significativa in Italia? "La limitata disponibilità di titoli", è la risposta di Ferrario, che a proposito snocciola un po' di numeri forniti da una ricerca di At Kearney e Book Republic:a in Gran-Bretagna ce ne sono 500 mila, in Germania 100 mila, in Franci 50 mila, in Italia appena 7000.

Ferrario fa notare come i mercati meno dinamici siano quelli in cui c'è la presenza minore (e quindi meno pressione di mercato) della triade Apple, Google, Amazon, capaci da soli di portare capitali nel settore pari all'intero fatturato del mercato del libro in Italia. Dal punto di vista tecnologico, detto dei kindle e degli iPad, è sicuro che da qui al 2015 il libro "transiterà" anche su smartphone sempre più multifunzione, mentre Brantley ha spiegato come il forum per l'editoria elettronica lavori a un nuovo standard per l'eBook, caratterizzato da funzioni video, audio e di interattività. Non sono mancati considerazioni sui prezzi, in particolare sul peso maggiore che l'Iva riveste in Italia e in Europa, l'auspicio è che venga ribassata quanto prima. Il digitale, secondo quanto ascoltato al convegno, soccorre anche la biblioteca pubblica: il futuro sta nella conservazione digitale, nello strutturarsi di vere e proprie community online, nel prestito di eBook e, perché no, di e-reader.

Amazon spinge il libro digitale: venduti (a gennaio) più ebook che tascabili

Amazon spinge il libro digitale: venduti (a gennaio) più ebook che tascabili

I risultati del quarto trimestre fiscale chiuso al 31 dicembre, con ricavi andati per la prima

Apre l'ebook store di Google. Il Wsj: "rivoluzionerà il mercato"

Entro fine anno Google venderà ebook. Parte la sfida dei libri digitali contro Amazon, Apple...

È da più di un anno che si parla di Google Editions, l'edicola virtuale del gigante di Mountain

Gli ebook reader in vendita in Italia: tanti e per tutte le tasche

Gli eBook reader in vendita in Italia: tanti e per tutte le tasche

La premessa è d’obbligo. Il lettore di libri elettronici forse più popolare nel Belpaese, per

Gli e-reader disponibili in Italia per immagini

Tags Correlati: Amazon | At | Book Republic | Google | Ideal Logical Company | Italia | Marco Ferrario | Mike Shatzkin | Peter Brantley | Tecnologie

 

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da