Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 agosto 2011 alle ore 13:00.

My24
(Afp)(Afp)

Si chiama Surround Haptics , ovvero "surround tattile", ed è la nuova realtà virtuale presentata dalla Disney alla International Conference on Computer Graphics and Interactive Techniques di Vancouver.

E' una tecnologia che promette di riprodurre sul nostro corpo la sensazione fisica di quello che vediamo sullo schermo, dal sasso sulla strada che fa sobbalzare l'auto fino alla velocità. Infatti il prototipo che è stato mostrato in Canada, sviluppato in collaborazione con la Carnegie Mellon University, che lavora molto sulle nuove tecnologie, le neuroscienze e le interfaccia uomo-macchina, e il Black Rock Studio , il centro di ricerca inglese della Disney specializzato nella realizzazione di videogiochi, è proprio un simulatore di guida: poco più di una sedia, all'apparenza, in grado però di ricreare sul corpo di chi ci sta seduto le sensazioni che si provano durante la guida come risposta alle sollecitazioni esterne. Compreso lo schianto contro un ostacolo.

Ti siedi sulla sedia con in mano un volante come quello del Kinect davanti a uno schermo e da quel momento, grazie ai sensori della sedia, è come se tu fossi davvero alla guida dell'auto virtuale. Insomma Surround Haptics sembra scavalcare in un colpo molti confini tra il mondo al di qua e al di là di uno schermo, promettendo di proiettare le persone in un'esperienza di realtà virtuale del tutto nuova. "Questa tecnologia può facilmente essere inclusa nei vestiti, nei guanti, negli attrezzi sportivi o in un apparecchio elettronico", spiega Ivan Poupyrev, lo scienziato del Disney Research Pittsburgh, che insieme al collega Ali Israr ha inventato Surround Haptics. "Le possibilità sono infinite, anche come sensazioni che possiamo riprodurre, dal bruco che cammina sulla pelle fino alla caduta". Significa che con questo sistema si potrà fare di tutto, correre e saltare sentendo sul corpo la forza di gravità, lottare sentendo la mano dell'avversario. Senza mai farsi male.

Una nuova ondata di videogames, consolle e accessori vari potrebbe essere pronta a sommergerci. In realtà i ricercatori della Disney confessano di aver solo raggiunto un altissimo grado di controllo su un sistema che è noto da tempo nel mondo di chi si occupa di realtà virtuale. I dispositivi che ricreano la sensazione tattili sono chiamati attuatori , piccoli meccanismi che trasmettono un movimento e sono conosciuti da più di 50 anni. Un attuatore è anche quello che fa vibrare il telefonino per dirci che qualcun ci sta chiamando senza far rumore, ma, appunto, nessuno è mai riuscito ad andare molto oltre la semplice vibrazione. Il passo avanti è rappresentato da un algoritmo che è capace di controllare un certo numero di attuatori reali fino a creare un "attuatore virtuale", che Poupyrev descrive come qualcosa che sta in mezzo tra i dispositivi fisici e che non ce ne fa sentire nessuno.

E' per questo che la percezione diventa continua e realistica. Per mettere a punto l'algoritmo, ovviamente, sono stati necessari lungi studi e test psicofisici, per capire quale sensazione viene trasmessa davvero dai minuscoli meccanismi. Il surround tattile è stato creato apposta per i videogiochi , ma potrebbe arrivare anche al cinema. E in realtà potrebbe avere applicazioni molto più ampie e "nobili", dagli apparecchi per aiutare i ciechi a sistemi di allerta per certe categorie di lavoratori. Oltre a svelarci ancora molto sul modo in cui funziona il nostro modo di percepire il mondo e le illusioni di cui siamo vittime.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi