Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 gennaio 2013 alle ore 13:55.

My24

di Luca Tremolada
Si scarica il libro, si legge e all'ultimo pagina si giudica. Non l'autore ma il tablet. Il confronto tra Kobo Arc e Kindle Fire Hd, i due big dell'ebook retroilluminato, non può che passare dall'esperienza di lettura. Kobo Arc voluto fortissimamente da Mondadori è da dicembre il vero concorrente allo strapotere di Amazon, nello specifico nel nuovo settore delle tavolette multimediali. Trattasi di un tablet Android con schermo da sette pollici. Morbido al tatto, non pesante, compatto, dà l'idea che anche se cade per terra non si rompe al primo colpo. Una volta acceso ha una interfaccia non banale, denominata Tapestry che ha il pregio di essere completamente personalizzabile. In pratica ammonticchia sullo schermo libri, siti web, vide e app. In base alle nostre scelte Kobo propone poi una funzione discovery che indica libri, contenuti o servizi che "potrebbero" piacere. Sotto questo profilo l'intelligenza dell'algoritmo è un po' superficiale, a meno di essere mono-genere non suggerisce nulla di sorprendente. L'esperienza di lettura invece è piacevole. Si può variare luminosità e carattere. Interessante l'effetto seppiato per le letture notturne. Un po' rigido invece il touch: per sfogliare le pagine capita di passare più volte il dito sullo schermo. Complessivamente però peso, dimensioni e luminosità del tablet rendono l'esperienza di lettura piacevole. Certo, gli ebook reader con tecnologia e-ink come anche la carta sono due "supporti" che non stancano gli occhi ma sono strumenti più limitati, ad esempio non hanno il vantaggio di ospitare contenuti multimediali. Ciò premesso chi preferisce leggere a colori, concedersi un videogioco ogni tanto, navigare sul web e spedire mail dovrà optare su questo tipo di tavolette.
Il confronto a distanza è in ogni caso con il Kindle Fire Hd. I due tablet sono esteticamente paragonabili ma funzionalmente lontanissimi. Kobo ha una vocazione social più accentuata, volendo più divertita, sicuramente più libera. Si può scegliere dove comprare libri e riviste mentre per le applicazioni occorre rivolgersi a Google Play. Il Kindle Fire Hd ha alle spalle Amazon.com, il colosso dei colossi dell'e-commerce ed è vincolato a questo servizio. Sotto questo profilo l'esperienza di acquisto offerta da Jeff Bezos non ha ancora oggi rivali sia per qualità che per servizio. Anche quando suggerisce prodotti e libri il Kindle è più garbato e meno invasivo. Un punto a favore di Amazon è naturalmente anche quello legato al cloud. Per quanto anche su Kobo Arc si può riprendere la lettura sui diversi dispositivi, la tecnologia Whispersync (applicata anche ai contenuti multimediali) è di molto superiore.
Entrando più nello specifico dell'hardware, Kobo Arc è più performante ma non ha la doppia antenna Wifi "made in Amazon". Non ha un impianto audio come quello del Kindle ma è più versatile sotto il profilo della personalizzazione. Quest'ultimo aspetto è il vero confine tra i due prodotti. Kobo Arc è più pc, nel senso buono, più macchina aperta da plasmare. L'esperienza di Amazon è superiore nel merito ma più limitata. Alla Apple, per intenderci.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Kobo Arc
Memoria. 16 GB
Processore: Texas Instruments OMAP 4470, 1,5 GHZ (Dual Core).
Display: Display HD da 7” (diagonale); risoluzione 1280 x 800; 215ppi con supporto a16,4 milioni di colori.
Libreria: quasi 3 milioni di libri. Più di un milione di titoli gratuiti e oltre 40.000 titoli italiani
App: più di 700mila app e giochi dal negozio Google Play
Peso: 364 grammi
Prezzo: 199 euro
Kindle Fire Hd.
Memoria. 16 Gb
Processore: dual core da 1.2 GHzD
OMAP 4460
Display: schermo capacitativo 10 punti Hd da 7 pollici, risoluzione 1280x800, con tecnologia Ips e filtro polarizzante avanzato
Libreria: oltre 1 milione di libri, compresi 30.000 titoli disponibili in lingua italiana
App: non c'è un numero preciso, Amazon sostiene «migliaia»
Peso: 395 grammi
Prezzo: 199 euro