Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 23 febbraio 2013 alle ore 17:59.

My24

"Ci siamo resi conto che quella specie di magia tecnologica che nel nostro stand al Salone del Mobile di Milano teneva sospesi a mezz'aria oggetti, lampade e piccoli mobili era davvero straordinaria-commenta Giovan Battista Gaggero, titolare della BreadandStyle, che detiene in Italia la licenza di vendita degli oggetti "galleggianti"-perché i visitatori si bloccavano stupefatti, davanti allo stand. Da allora il brevetto sulla levitazione magnetica, alla base di questa tecnologia, e del quale sono titolari due designer olandesi, Gerard e Angela Jensen, è stato tradotto in Italia in oggetti, eventi e happening, sia per la casa che per i punti-vendita.

Dalle lampade con il paralume "tagliato" a metà, sezionate nell'asta di supporto, e sospese apparentemente in modo inspiegabile ma in grado di illuminare, agli oggetti e agli abiti che levitano nella vetrina senza nessun sostegno, sino alle sculture che si librano in aria con grande leggerezza. In realtà, il principio dell'attrazione/respingimento magnetico è molto antico, i Jensen l'hanno reso utilizzabile con una lunga ricerca che ha consentito di controllare con precisione la forza magnetica: un raggio laser, partendo dal centro della base magnetica, va a colpire il modulo sospeso sul quale si trova l'oggetto che rimane, immoto e in equilibrio, nell'aria. I Jensen hanno realizzato moduli diversi in rapporto al peso da sostenere; la base, quella che sta ferma, a terra o su un qualsiasi ripiano, e dalla quale parte il raggio laser, è alimentata elettricamente ma per gli oggetti di piccola taglia, è disponibile anche il modulo a batteria.

A ricorrere con entusiasmo a questa tecnologia sono stati i retailers e la Nike nelle sue più belle show-room ha fatto galleggiare le scarpe da ginnastica in giro nel negozio, mettendone una, di taglia molto grande, in primo piano in vetrina per attirare e stupire. L'effetto è sicuro e lo ha sperimentato anche lo staff creativo di Bulgari che di recente ha presentato a Londra l'ultima collezione, con una scenografia di grande spettacolarità che lasciava fluttuare con i suoi splendidi riflessi uno degli orologi più belli e ambiti della stagione, l'Octo. Ma i più entusiasti si sono nel tempo rivelati gli artisti; lo scultore Emanuele Rubini ha presentato in questi giorni una scultura, la prima realizzata con un filo sottile, candido e luminescente di marmo, il marmo più bello, quello di Carrara, 23 kg di arte e tecnologia sospesi - grazie al magnetismo e alla forza della luce - nel vuoto. Il modulo costa a partire da 600 euro, una cifra tutto sommato non proibitiva.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi