Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 21 aprile 2013 alle ore 13:28.

My24

L'audio è un aspetto dell'esperienza multimediale in casa, ingiustamente sottovalutato. Pregiudicando una fruizione ben più coinvolgente non solo dei film, ma di qualsiasi altra trasmissione. Con i nuovi televisori super piatti, uno degli aspetti che mediamente risulta penalizzato è la componente audio. Gli speaker sono di solito piccoli e la necessità di contenere lo spessore comporta l'uso di altoparlanti di norma poco performanti.

Certo, sui tv top di gamma ciò non si verifica. Ma con tutti gli altri? Oggi la soluzione compatta, efficace e tutto sommato poco costosa si chiama soundbar, vere e proprie "barre" da posizionare sotto o nei pressi del televisore. Funzionano bene, garantendo una potenza ben maggiore rispetto a quella di serie della tv. Inoltre, sono compatte, non obbligano a installazioni impegnative. Terzo punto d'interesse, assicurano una resa acustica migliore con bassi profondi e suoni ricchi, più definiti e variegati rispetto a quelli spesso poco definiti e piatti dei televisori. Le soundbar rappresentano un eccellente compromesso per prezzo, prestazioni e ingombri. Inoltre le soundbar riescono a fornire convincenti effetti surround, il cui grado di precisione migliora se la stanza ha dimensioni e sviluppo geometrico regolari.

È meglio optare su "barre" che abbiano l'Hdmi per interfacciarsi con la tv; se ci sono anche Usb o il Bluetooth si possono collegare dispositivi esterni come smartphone, tablet e memorie di massa. E ancora: alcuni modelli offrono subwoofer al fine di offrire bassi ancora più profondi (la differenza si sente), tuttavia è necessario trovare posto anche per questo componente. Abbiamo scelto quattro tra i più recenti e interessanti modelli di soundbar in commercio. Nella valutazione di cosa acquistare partite dal prezzo, poi verificate le dimensioni e infine approfondite le funzioni.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi