Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 aprile 2013 alle ore 14:27.

My24

Far Cry 3 Blood Dragon è la prova provata che chi programma videogame ha ormai una certa età. Il titolo di Ubisoft (disponibile a partire dal primo maggio su Xbox Live, Playstation Network e Pc) è un omaggio a chi ha vissuto la sua giovinezza negli anni Ottanta ingozzandosi di action movie e cartoni animati. La forma stilistica è quella dei primissimi giochi da bar coin-op, baracconi alti come armadietti, con suoni elettronici e luci al neon. Anche i personaggi richiamano Robocop e Terminator, gli eroi plasticosi e monodimensionali di quegli anni. Il gioco invece è uno shooter che sfrutta il motore grafico di Far Cry 3 (premiato con il Drago d'oro come miglior gioco per Pc). In pratica sei il sergente Rex Colt: metà uomo, metà macchina e 100% americano.

La Terra è sconvolta da esplosioni atomiche. Il blocco sovietico e il mondo capitalista hanno trascinato l'umanità nel baratro. Per fortuna resistono e lottano contro di noi cyborg assassini, scienziati mutanti, squali meccanici e Blood Dragons che sparano laser dagli occhi. Tutti i cliché più beceri e illuminati dell'era delle videocassette danzano freneticamente in un gioco che sa di revival, adatto quindi a un pubblico di ex paninari, nostalgici di Sandy Marton e dei ragazzi dell'85. Il gioco, ammettono anche da Ubisoft, è un onesto cyber-shooter che non va preso troppo sul serio. Nel complesso è divertente come rivedere una puntata di Arnold.
@lucatremolada

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi