Tecnologia

Connexun diventa app. Nasce una community di news tra Italia e India

app

Connexun diventa app. Nasce una community di news tra Italia e India

Connexun si aggiorna e diventa app. Forte di un accordo con TIM2Go, la app (per Android e iOS) è stata inserita nel bouquet preinstallato sui tablet TIM in abbinamento proprio all'Expo 2015. Nata in origine con il nome di “Indit360”, piattaforma tecnologica per unire Italia e India, la visione del fondatore Nikkhil Aggarwal, imprenditore indiano trapiantato a Milano, si è molto allargata, concretizzandosi nell'ambizione di offrire ai viaggiatori per turismo e per affari, una Social media platform grazie a cui orentarsi facilmente nei Paesi adottivi. Nella nuova versione potenziata, Connexun è disponibile in 21 Paesi (Oltre a Italia e India, Usa, Germania, Francia, Spagna, Canada, Brasile, Cina, ecc), creando così 210 interconnessioni possibili a disposizione degli iscritti.
La piattaforma, nonostante abbia un sito (www.connexun.com, ma è solo una landing page che spiega il servizio e consente di reindirizzare l'utente per il downloand della app) si basa sulla app geolocalizzata: una volta iscritti e inserite le informazioni di base (ad esempio, la nazionalità di appartenenza e quella del Paese di approdo), è possibile muoversi attraverso la mappa della città in cui si è arrivati navigando tra point of interests già recensiti da altri utenti Connexun, come ristoranti, bar, e luoghi di benessere: la piattaforma, se ci si trova vicino a un altro connazionale (oppure a un altro iscritto al servizio), è possibile contattarlo attraverso la app, e magari chiedergli direttamente informazioni sul locale e, perché no, anche un incontro conoscitivo.
L'altra funzione su cui il board di Connexun punta molto è il motore di ricerca semantico “BIRBAL”, che sfrutta i Big Data, nato per offrire nella lingua del member notizie selezionate sul Paese di destinazione: per esempio, dice Aggarwal, “per un indiano fino ad oggi le notizie sull'India che filtravano all'estero erano quelle dei grandi media anglosassoni: adesso è possibile, per un italiano e per un cittadino degli altri 21 Paesi di Connexun, avere informazioni tradotte in lingua direttamente dai media indiani, senza mediazione”.

© Riproduzione riservata