Tecnologia

1/10 Star Wars / Cronologia minima

    TRA CINEMA E MITO

    Le 10 cose da sapere del nuovo episodio di Star Wars (che esce oggi)

    1/10 Star Wars / Cronologia minima

    I film della saga precedenti a “Il risveglio della Forza” sono ufficialmente 6, con l'aggiunta – considerata sacrilega dai fan duri e puri – de “L'avventura degli Ewoks”, zuccheroso spin-off televisivo dedicato agli orsacchiotti della luna di Endor.

    La space opera narra di un cavaliere Jedi in grado di ristabilire l'equilibrio nella Forza, energia mistica che tutto circonda e controlla. E attorno alla quale si muove l'eterno conflitto fra il malvagio Impero Galattico e l'Alleanza Ribelle.

    Profondo conoscitore di mitografia comparata, George Lucas, creatore dell'epopea, la inaugurò nel 1977 con “Una nuova speranza” - da noi semplicemente conosciuto come “Guerre stellari” - curiosamente indicato come il quarto episodio dei 9 originariamente previsti dal regista.

    Vennero poi “L'impero colpisce ancora” (1980, Episodio V, diretto da Irvin Kershner) e “Il ritorno dello Jedi” (1983, Episodio VI, di Richard Marquand).

    I primi tre prequel furono inaugurati da “La minaccia fantasma” (1999, Episodio I), seguito da “L'attacco dei cloni” (2002, Episodio II) e “La vendetta dei Sith” (2005, Episodio III), tutti diretti da Lucas, tornato, dopo oltre 20 anni, alla macchina da presa.
    Cronologicamente ambientato 30 anni dopo “Il ritorno dello Jedi”, “Il risveglio della Forza” è diretto da J.J. Abrams, già responsabile dei reboot recenti di “Star Trek”, oltre che autore e produttore di serie come “Lost” e “Fringe”. Sua anche la sceneggiatura, firmata a quattro mani con Lawrence Kasdan, autore degli script de “L'impero colpisce ancora” e “Il ritorno dello Jedi”.

    Il nostro consiglio su come vederseli? Per non rovinarne gli snodi drammatici, indubbiamente dando la precedenza alla cosiddetta trilogia classica, i tre episodi usciti dal '77.

    © Riproduzione riservata