Tecnologia

Huawei MateBook, l’ibrido con Windows 10 che sfida Surface

mobile world congress

Huawei MateBook, l’ibrido con Windows 10 che sfida Surface

Per il nuovo smartphone top di gamma P9 c'è tempo (il debutto è previsto all'inizio della primavera). La casa cinese approfitta della kermesse mobile di Barcellona per lanciare la sfida ai grandi produttori di computer ibridi “2 in 1”, e cioè dispositivi che da tablet si trasformano agevolmente in pc portatile e viceversa.

Il MateBook è stato presentato al Mobile World Congress accompagnato da uno slogan che lo identifica abbastanza chiaramente al cospetto dei vari Surface (Microsoft), Elite ed Envy (Hp), Miix (Lenovo), Aspire (Acer) e di altri modelli modelli a firma di Asus (come il Transformer Book Trio), Dell e Toshiba: “The new style of business”. Letteralmente sta per “il nuovo stile del business”; più concretamente la nuova scommessa di Huawei fa leva sulla presenza di una penna stilo (la MatePen) da utilizzare sullo schermo da 12 pollici da 2160 x 1440 pixel di risoluzione e del sistema operativo Windows 10 con tutti i suoi add on integrati, assistente virtuale Cortana compreso.

Un pacchetto di attributi, cui fanno pendant un processore Intel Core serie M di sesta generazione (coadiuvato da 4 o 8 Gbyte di Ram) e uno spazio di archiviazione con taglio massimo di 512 Gbyte (con disco allo stato solido), che rafforzano la natura di device indirizzato all'utenza professionale del MateBook.

Basteranno caratteristiche tecniche di ottimo livello, abbinate a un prezzo di listino che possiamo considerare interessante (si parte da 799 euro per la configurazione base per arrivate ai 1.799 euro del top di gamma, accessori però esclusi) a lanciare il brand cinese nell'Olimpo dei computer mobili? Il successo di Huawei in campo smartphone, dove l'azienda è la terza forza al mondo in termini di unità vendute dietro Samsung ed Apple, ormai non fa quasi più notizia. Il mercato dei pc è però un'altra cosa e lo sa bene la stessa Samsung, che pur investendo parecchio sui tablet ibridi (l'ultimo della serie è il Tab Pro S), non è ancora riuscita a fare breccia tanto nelle preferenze del grande pubblico quanto in quelle delle aziende. Il MateBook entra in gioco con le credenziali di un computer portatile capace di attirare le attenzioni dell'utenza consumer e di soddisfare quelle della clientela business (la scelta di Windows 10 va in questa direzione). Arriverà sul mercato nel corso dell'estate. Il prossimo Natale ci dirà se avrà avuto successo.

© Riproduzione riservata