Tecnologia

Si chiama I-1 la fotocamera istantanea che fa rivivere le Polaroid

Prodotti

Si chiama I-1 la fotocamera istantanea che fa rivivere le Polaroid

  • –di .

Il progetto si chiama Impossible, perché i due ideatori credevano che fosse veramente impossibile realizzarlo. E invece, dopo qualche tempo passato a studiare nuovi metodi di sviluppo fotografico e applicazioni legate agli smartphone, ecco I-1, una fotocamera istantanea che richiama il fascino delle vecchie Polaroid.

È stata presentata ieri a Milano, e si tratta di una macchina fotografica istantanea analogica proprio per il formato originale Polaroid. Una instant camera che stampa direttamente su pellicola l'immagine scattata che fa del design, veramente minimal, un punto di differenziazione notevole rispetto al resto. I-1, almeno sulla carta (servirà un test per capire meglio), pare avere buone caratteristiche. Innanzitutto, per stessa ammissione dei produttori, si tratta della «prima fotocamera di quest'ultimo decennio ad utilizzare il formato Polaroid originale».

Un device che miscela bene storia e innovazione: «offre agli appassionati di fotografia istantanea nuove funzioni di controllo manuale grazie all'app Bluetooth, che permette anche di provare tecniche creative, come il light painting, per realizzare scatti molto particolari direzionando un fascio di luce solo nei punti di interesse, e la doppia esposizione». Dotata di flash anulare «che procura una luce morbida e diffusa», e di un sistema di autofocus, «questa fotocamera analogica è pensata davvero per l'era digitale».

Molto interessante l'innovazione apportata al comparto energetico: la I-1 utilizza una nuova generazione di pellicola istantanea che non richiede una batteria nuova con ogni pack. La batteria è integrata nella fotocamera e «la pellicola risulta quindi più ecologica e meno costosa». La fotocamera è disponibile a partire da questo mese. Il prezzo al pubblico è di 299 euro.

La storia del team che ha sviluppato I-1 ebbe inizio nel 2008, quando Polaroid cessò la produzione di tutte le pellicole, con la conseguente chiusura di tutti gli stabilimenti. Oskar Smolokowski, CEO del brand The Impossible Project, e il suo team hanno lavorato sodo a questo ritorno. La I-1 era stata svelata dal palco della conferenza Bloomberg Businessweek qualche settimana fa. Ieri lo sbarco in Italia.

© Riproduzione riservata