Tecnologia

Dossier Bikee Bike fa rotta verso l'America

    Dossier | N. 221 articoliPiù start-up con il Sole

    Bikee Bike fa rotta verso l'America

    • –di

    Tra premi, riconoscimenti e capitali raccolti, la storia nel mondo delle nuove imprese tecnologiche di Bikee Bike non è passata inosservata. Perché vincere concorsi come quello patrocinato da Ford al Ces di Las Vegas edizione 2015 per la migliore innovazione (portando a casa i 50mila dollari di premio) o l'Edison Pulse dello scorso giugno (assegno da 65mila euro) non è da tutti. E neppure raccogliere 145mila euro in 35 giorni grazie a una campagna su Kickstarter.

    La startup viene fondata due anni fa Rovereto ma di fatto è stata concepita un anno prima nel cuore della Motor Valley emiliana, terra di origine dei fratelli Matteo e Luca Spaggiari. La svolta si materializza con l'incontro, al Polo della Meccatronica della cittadina trentina, con l'acceleratore Industrio Ventures, a cui viene presentata l'idea. Non una bici fatta e finita bensì un kit removibile (denominato Best) in grado di motorizzare elettricamente, e in modo semplice, qualsiasi bicicletta, offrendo prestazioni da mountain bike, un sistema per regolare la potenza del motore tramite apposita app per smartphone e batterie capaci di garantire un'autonomia di percorrenza di 300 chilometri.

    Bikee Bike non ha partorito quindi un prodotto a due ruote rivoluzionario ma ha aperto al grande pubblico, con una soluzione brevettata, il mondo delle due ruote alimentate a energia elettrica. E grande, molto grande, come giustamente sottolineano i fondatori della società è il mercato delle bici elettriche. Si parla di circa 1,5 milioni di esemplari venduti in Europa all'anno, di cui 55mila in Italia, il bacino di utenza al momento più limitato in tutto il Vecchio Continente. Un mercato pronto ad esplodere – in Cina, la capitale mondiale delle bici elettriche, è già successo e si vendo 23 milioni di pezzi all'anno – e le cui potenzialità economiche si possono dedurre dai prezzi al consumo di questi prodotti: circa 1.000 euro per un prodotto di bassa qualità, sui 2mila per uno di buon livello e oltre i 3-4mila per i modelli di fascia alta. La prossima sfida della startup è ora lo sbarco sul mercato internazionale, Stati Uniti in primis, dove Bikee Bike avrà il suo battesimo mondiale in occasione della Fiera Interbike di Las Vegas dal 21 al 23 settembre. Un punto di partenza, dicono i fondatori, che al momento non considerano minimamente l'idea di una futura exit.

    © Riproduzione riservata