Tecnologia

Al via Let's Play. Roma capitale dei videogiochi per 5 giorni

eventi

Al via Let's Play. Roma capitale dei videogiochi per 5 giorni

Più di 25 milioni di italiani sono, in qualche modo, videogiocatori. Circa il 50% della popolazione è coinvolta, a più livelli, nel mondo del games. E se da una parte è facilmente immaginabile che la concentrazione maggiore di videogiocatori rientri nella fascia d'età che va dai 14 ai 24 anni, sorprende vedere che al secondo posto si colloca la fascia di popolazione adulta, quella tra i 34 e i 44 anni, che rappresenta il 18,1% dei videogiocatori italiani. Anche i dati di business ci restituiscono un settore in crescita (+6,9%) capace di sfiorare, nel 2015, il miliardo di euro di fatturato.
Numeri interessanti, in vista di quello che è considerato il più importante festival ludico d'Italia: Let's Play, che si terrà a Roma a partire da oggi e fino al 19 marzo prossimi.
Si tratta di un evento organizzato da Q-Academy Impresa Sociale in collaborazione con AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani). Per cinque giorni Istituzioni, big del settore e consumatori si incontreranno per giocare, ma anche per discutere e sensibilizzare l'opinione pubblica sul ruolo che questo mondo ricopre per l'economia italiana, mostrando i videogame nel loro ruolo di strumento culturale a 360° che è in grado di far dialogare arte, pedagogia, informatica, istruzione e sviluppo economico.
Fra cultura e divertimento.

Per 5 giorni Roma diventerà la “casa” del videogioco, ospitando importanti anteprime come Tekken 7 e Little Nightmares di Bandai Namco Entertainment o Horizon Zero Dawn e Gran Turismo Sport di Sony Interactive Entertainment, che porterà anche PlayStation VR. E ancora, sarà possibile cimentarsi con la nuova console Nintendo Switch, che sarà lanciata il 3 Marzo, giocando con titoli molto attesi come Legend of Zelda: Breath of the Wild e Mario Kart 8 Deluxe. Sarà presente anche Nintendo 3DS con Super Mario Sports Superstars in uscita il 10 Marzo.
Durante i 5 giorni di Let's Play saranno oltre 30 i titoli giocabili: For Honor e Ghost Recon: Wildlands di Ubisoft, Nier Automata, Sniper Elite 4 e Berserk and the Band of the Hawk distribuiti da Koch Media e LEGO: Worlds di Warner Bros, sono solo alcuni dei titoli più attesi. Microsoft sarà presente con ben 4 giochi di grande successo: Gears of War 4, Recore, Forza Horizon 3 e Halo Wars 2. Quattro i titoli per Activision: Call of Duty: Infinite Warfare, Destiny: i signori del ferro, Skylander Imaginators e Overwatch della Blizzard. EA farà giocare a Titanfall 2, FIFA 17 e Battlefield 1. 2K sarà presente con i propri titoli sportivi, NBA 2K17, WWE 2K17 e con Mafia III, l'ultimo capitolo della famosa ed acclamata serie. Infine, tra i protagonisti più attesi di questo Festival, le italianissime Milestone e 505 Games, che saranno presenti con le loro simulazioni di guida sportiva: Ride 2 e Valentino Rossi the game per la prima, Assetto Corsa e Rocket League per la seconda.
Inoltre, nella serata del 16 marzo, Let's Play ospiterà il Premio Drago D'Oro (www.premiodragodoro.it), l'evento ispirato ai più importanti awards internazionali che celebra le eccellenze del mondo dei videogiochi, promosso da AESVI.
«In questi ultimi anni – spiega Giovanna Marinelli, tra gli ideatori di Let's Play e Presidente di Q-Academy -è stato fatto tanto per raccontare le potenzialità dei videogiochi e le loro applicazioni nel quotidiano, ma non c'è ancora consapevolezza di quanto questo medium culturale sia evoluto, tanto da essere utilizzato in molti campi, come ad esempio, la didattica. Con questo evento abbiamo voluto fare un passo avanti per portare il dibattito a un nuovo livello, mettendo insieme istituzioni, operatori del settore e giocatori attorno a un unico tavolo per parlare del futuro del videogioco in Italia e acquisire consapevolezza su come i videogame possano cambiare, in meglio, la vita di tutti quanti».
«Come Associazione di categoria - ha dichiarato Paolo Chisari, Presidente AESVI - che rappresenta l'industria dei videogiochi in Italia diamo il benvenuto a Let's Play. Un evento che abbiamo deciso di sostenere in quanto riteniamo possa giocare un ruolo importante nel percorso di affermazione del settore in Italia e della sua valorizzazione nell'ambito della cultura, dell'arte, dell'economia e dell'educazione. Come partner del festival, abbiamo collaborato attivamente alla sua realizzazione e abbiamo deciso di portare al suo interno il Drago D'Oro, l'oscar italiano dei videogiochi che giunge quest'anno alla sua quinta edizione».
Videogiochi meglio di cinema e musica (per fatturato)
Intanto, nel mondo, il mercato del videogame – sia esso per console, pc o smartphone – vale più di 99 miliardi di dollari ed è caratterizzato da un trend in costante crescita. Un dato, quello del fatturato, molto significativo anche se confrontato con altre forme di intrattenimento più “tradizionali” come quelle di cinema e musica. Nel 2015, il cinema, inteso sia come presenze al box office che come distribuzione digitale, ha generato un fatturato complessivo di circa 64,3 miliardi di dollari, mentre la musica, sia digitale che come supporto fisico, ha portato a un fatturato di circa 17 miliardi di dollari. Ad appena 60 anni di “vita”, il videogioco insomma è riuscito a superare due realtà che hanno alle spalle ben oltre un secolo di storia.

© Riproduzione riservata