Tecnologia

1/7 Le 7 professioni Ict più richieste / Data scientist

    carriere del futuro

    Dal data scientist al cloud architect, i 7 lavori che serviranno di più nell'Europa digitale

    C'è chi le chiama ancora “carriere del futuro”. Ma sono lavori che si stanno già facendo largo sul mercato internazionale e italiano, con un ritmo di crescita che supera quello dei settori tradizionali. Si sta parlando dei digital jobs, le professioni dell'Ict che nascono e si evolvono di pari passo con la cosiddetta rivoluzione digitale. Secondo dati della Commissione europea, il fabbisogno di risorse potrebbe oscillare tra i 500mila e le 700mila posizioni entro il 2020. Quali sono i ruoli e le competenze più ambite? Dai data scientist, gli “scienziati” dei Big Data, agli sviluppatori e agli specialisti di Cloud. Ecco le sette professioni che potrebbero crescere di più nei prossimi quattro anni.

    1/7 Le 7 professioni Ict più richieste / Data scientist

    Fino a qualche anno fa in pochi avrebbero saputo descrivere il lavoro dei data scientist: “gli scienziati dei dati” che raccolgono e trasformano in informazioni utili i dati del Web. Oggi sono una risorsa sempre più ambita dalle imprese, chiamate ad analizzare i flussi della Rete e ricavare dati preziosi per potenziare il business di una società o migliorare l'efficienza dei servizi. In Italia la figura è ancora poco diffusa, se è vero che – dati del Politecnico di Milano – solo il 30% delle imprese ha assunto un data scientist all'interno del proprio organico. All'estero, in compenso, il fenomeno è già esploso: un report della società di consulenza Deloitte pronostica una “carenza” di un milione di analisti di dati a livello globale entro il 2018. L'equivalente di due volte i professionisti Ict che saranno richiesti dall'intera Europa entro il 2020.

    © Riproduzione riservata