Tecnologia

Scienziati sui ghiacciai dell’Everest per studiare il climate change

Scienza

Scienziati sui ghiacciai dell’Everest per studiare il climate change

Reuters
Reuters

Anche l’Everest è esposto agli effetti del cambiamento climatico. Proprio per studiare come il climate change sta cambiando le vette più alte del mondo e per capire come intervenire per frenarne le conseguenza, un gruppo di ricercatori inglesi sta partendo per la regione himalayana dove saranno i primi a carotare e a studiare in profondità il comportamento del ghiaccio del Khumbu, quello utilizzato come campo base per le spedizioni che seguendo il percorso della lingua di ghiaccio possono arrivare fino all’attacco finale agli 8.848 metri del “tetto del mondo”.

Per bucare il ghiaccio la squadra di ricercatori della Aberystwyth University utilizzerà un getto d’acqua calda ad altissima pressione adattato da quelli degli autolavaggi che servirà per ”bucare” lo strato superficiale del ghiaccio e arrivare fino a una profondità di 200 metri. La squadra lavorerà a un’altezza di 5mila metri del ghiaccio che scende dai 7600 fino a 4900 metri. Il carotaggio servirà per valutare le temperature interne e per studiare i movimenti del ghiaccio e il drenaggio interno dell’acqua.

Metà dei 1.500 chili di attrezzature saranno portati in altitudine con l’elicottero, mentre l’altra metà sarà trasportata a dorso di yak. L’incognita principale è come l’apparecchiatura tecnica reagirà alle temperature estreme dell’Everest. Il team, in partenza il prossimo weekend per il Nepal, arriverà in quota dopo un trekking di una settimana necessario per l’acclimatamento all’altezza.

© Riproduzione riservata