Tecnologia

Investimenti a impatto sociale oltre i 22 miliardi di dollari

finanza

Investimenti a impatto sociale oltre i 22 miliardi di dollari

Housing sociale, energia, microfinanza. Nel 2016 l’impact investing ha superato i 22 miliardi di dollari, con 8mila progetti. È quanto emerge dal report rilasciato oggi dal Global Impact Investing Network (Giin), che ha analizzato i dati 2016 provenienti da 209 investitori a livello mondiale. Si tratta fondazioni, banche, fondi e privati che mettono risorse in progetti sociali sostenibili, con una aspettativa di ritorno finanziario ma anche di ritorno sociale misurabile. Gli intervistati gestiscono asset di impact investing per 114 miliardi.

La maggior parte di questi asset sono in America e Canada ( 40%), Europa (14%), Africa sub-sahariana (10%), America Latina e Caraibi (9%). Metà delle risorse sono investite nei mercati sviluppati e l’altra metà in quelli emergenti.

Il settore è in crescita costante negli ultimi anni. Gli intervistati, secondo il report di Giin, prevedono per il 2017 un aumento del capitale investito del 17% a 25,9 miliardi di dollari.

La stragrande maggioranza degli investitori dichiara che le proprie aspettative sono state raggiunge sia in termini di impatto (98%) che di performance finanziarie. Il 26% degli intervistati si impegna a rispettare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Naizoni Unite e un altro 34% ha intenzione di farlo a breve.

Il settore si sta consolidando con l’ingresso di nuovi attori e questo viene ritenuto dagli intervistati un fatto che aiuterà questa nicchia di mercato a professionalizzarsi.

Oltre alla casa, l’energia e la microfinanza i settori più promettenti sono i servizi finanziari, il settore alimentare e la salute.

© Riproduzione riservata