Tecnologia

Samsung prova a rubare la scena a Apple. Il Note 8 atteso in agosto

smartphone

Samsung prova a rubare la scena a Apple. Il Note 8 atteso in agosto

Samsung rilancia sul Note e simbolicamente sembra voler rubare la scena ad Appleperché starebbe programmando per agosto il lancio del Galaxy Note 8, erede dello sfortunato Note 7, ritirato dal mercato per la batteria “esplosiva”. Una data che precede l'evento di inizio settembre con cui Apple dovrebbe annunciare novità sui suoi smartphone, con l'atteso iPhone 8 . Lo riporta sia il sito Korea Herald's e sopratutto numerosi blog specializzati nel mondo Android e in quello Samsung.

Va sottolineato che, storicamente, i modelli della serie Note (nata nel 2011) sono stati quasi sempre lanciati nel periodo che intercorre tra la seconda metà di agosto e la prima settimana di settembre ed esposti all’Ifa di Berlino. Inoltre la gamma Note, caratterizzata da uno speciale pennino (S Pen), non è concorrente di iPhone ma è un prodotto dai numeri di vendita più contenuti rispetto ai top di gamma destinati a fare grandi volumi, come i Galaxy Serie S, veri competitor del melafonino.

Sul dispositivo, con cui Samsung punta a rifarsi dopo il clamoroso flop del Note 7 (che ha influito più sull’immagine di marca che sui conti del gigante coreano), circolano già numerose indiscrezioni. Il phablet dovrebbe esibire un infinity display, analogo a quello di Galaxy S8 e S8 Plus, con bordi curvi tipo “edge” ridotti ai minimi termini grazie all’eliminazione del tasto home fisico, rimpiazzato da un comando virtuale. Il display dovrebbe avere una diagonale di 6,3 pollici (appena più grande di quello dell’S8 Plus) con un rapporto di quadro sempre pari a 18.5:9. Note 8 sarà dunque stretto e lungo.

Il display potrebbe avere una risoluzione 4K ma non integrerà il sensore delle impronte digitalei. Samsung ha smentito le indiscrezioni in tal senso. Quasi certa la presenza di una doppia fotocamera principale con i due obiettivi posti centralmente uno sopra l’altro. L’architettura hardware dovrebbe essere analoga a quella di S8 e basarsi su un processore Qualcomm Snapdragon 835 per i mercati americani e Samsung Exynos 8895 per quelli europei.

Il nuovo phablet, noto anche con la sigla SM-N950F, utilizzerà Android Nougat 7.1.1 e tra le innovazioni dovrebbe esserci un comparto audio studiato con il gruppo Harman, che, acquisito dalla casa coreana nei mesi scorsi per oltre 8 miliardi di dollari, ha un portfolio di brand di pregio come Akg, Harman/Kardon, Infinity, Mark Levinson e Jbl.

© Riproduzione riservata