Tecnologia

Sorpresa: la tecnologia torna a semplificare la vita, a partire dalla…

ifa 2017

Sorpresa: la tecnologia torna a semplificare la vita, a partire dalla lavatrice

Samsung QuickDrive
Samsung QuickDrive

BERLINO_ Durante la presentazione di Samsung a un certo punto sull'enorme schermo che tocca terra e si inarca come un cucchiaio, sul quale sfilano i manager che parlano della visione di Samsung, riassunta come “new normal” a indicare la pervasività della tecnologia nella vita quotidiana al punto da diventare, appunto, normale, appare uno slogan pubblicitario per lanciare le nuove lavatrici. Dice più o meno così: “metà tempo per la lavatrice, il doppio del tempo per te”. In un'industria che a volte sembra aver smarrito la sua spinta propulsiva, dopo un'accelerazione spaventosa del digitale che però ha alzato l'asticella dell'innovazione, colpisce il ritorno di un messaggio che nella sua versione ultramoderna è quello che aveva cambiato la vita delle casalinghe con l'avvento delle prime lavatrici di massa negli anni Cinquanta.

Ovvero il tempo da liberare. La nuova lavatrice QuickDrive non muove i vestiti su e giù ma aggiunge un movimento avanti e indietro grazie a una nuova piastra e questo abbatte i tempi del 50%. Il tutto ovviamente viene gestito via app. Samsung ha le idee chiare anche sul cosa fare del tempo liberato, dedicandolo prevalentemente a fitness e attività monitorate, forse in una visione che rischia di apparire troppo improntata alla performance. I prodotti si chiamano Gear Sport, Gear Fit2 Pro e Gear Icon (auricolari). Interessante la partnership con Speedo con una piattaforma software dedicata ai nuotatori che scelgono questi orologi, ovviamente impermeabili.

Mettere sullo stesso piano elettrodomestici e lifestyle può apparire azzardato ma neanche troppo. A reinventare la lavatrice, per esempio, sono aziende storiche e italiane come Candy, che vanta una quota dell'8% delle lavatrici in Europa. Il modello presentato quest'anno all'Ifa si chiama “Bianca” e si distringue innanzitutto dal design italiano. Anche Candy punta sulla semplificazione della vita quotidiana: Bianca consente di fare un lavaggio in 59 minuti. Con capi di ogni tessuto e un risultato di pulizia di classe A. Questo grazie alla tecnologia mix power jet plus che inietta detergente pure all'interno degli indumenti. Bianca è inoltre la prima lavatrice con cui si può parlare, questo grazie a una collaborazione con Google che ha portato all'integrazione di Google Assistant nel software Candy. E così si possono chiedere consigli sul tipo di lavaggio da fare tramite l'app smartphone, oppure via chat.

Tra i padiglioni della fiera esistono una miriade di soluzioni dedicate alla casa e alla quotidianità: vale la pena sottolineare Neato, azienda americana guidata dall'italiano Giacomo Marini, già tra i fondatori di Logitech, che da giugno vende in Italia anche nei negozi fisici, Mediaworld. Qui a Berlino presenta Neato Botvac D7 Connected che implementa una tecnologia che consente di fare una mappature di casa. Il robottino la fa nel primo giro di casa con il laser, poi via app si può chiedergli di pulire solo una stanza o persino un angolo disegnando sullo schermo l'area. Il nuovo modello è compatibile con IFTTT, servizio online utile per semplificare la gestione della casa connessa, e integra Google Assistant.

© Riproduzione riservata