Tecnologia

Google e Levi's: via alle vendite della giacca che risponde alle…

curiosità

Google e Levi's: via alle vendite della giacca che risponde alle chiamate.

  • –di

Ha visto la luce più di un anno fa, in occasione della Google I/O conference 2016. Da ieri è in vendita al pubblico, a 350 dollari. Stiamo parlando della giacca intelligente progettata a quattro mani dal colosso di Mountain View e Levi' s, un dispositivo wearable molto particolare che sfrutta la tecnologia dei sensori multi-touch sviluppati dagli ingegneri dell'Advanced Technology and Projects Group.
Quando fu presentata, le due aziende giocarono molto sulle possibilità che questo gadget poteva offrire a un pendolare in bicicletta, come gestire chiamate e messaggi o navigare con Google Maps, semplicemente toccando il polsino della giacca.
Ufficializzando il lancio della Levi's Commuter Trucker Jacket, Google ha sostanzialmente confermato le funzionalità dell'oggetto, assicurando a chi lo indosserà la possibilità di gestire la riproduzione della musica dal proprio telefono o di leggere i messaggi di testo in arrivo. Il sistema funziona grazie ai sensori di rilevamento dei gesti intrecciati nel tessuto e collegati in modalità wireless al telefono cellulare di chi la indossa; un piccolo tag elettronico incorporato nella manica fa da “ponte” e invia notifiche sull'arrivo di chiamate in entrata testi tramite un segnale tattile e luminoso. Un app mobile, infine, permette di configurare i gesti utilizzati per attivare le varie funzioni e quindi di personalizzare la giacca in funzione delle specifiche esigenze dell'utente.
La Trucker Jacket funziona anche con iPhone, oltre che smartphone Android, ed è in vendita nei negozi Kinfolk a Brooklyn, New York, Fredegal a Hollywood e Concetti a Boston. A partire dal 2 ottobre sarà disponibile anche online e in selezionati Levi's Store negli Usa.
Che tipo di accoglienza si aspetta Google dai consumatori? Non ci sono indicazioni in tal senso. La giacca connessa è sicuramente un esercizio di innovazione interessante (nelle intenzioni di BigG c'è da tempo l'idea di replicare l'esperimento con altre aziende dell'abbigliamento, sportivo in primis) ma paga sicuramente dazio sotto il profilo estetico (il bracciale sulla manica che ospita i sensori è rigido e probabilmente scomodo da “indossare”) e funzionale. Utilizzando uno smartphone e un paio di auricolari Bluetooth (con gli AirPods di Apple si può per esempio comunicare con Siri a mani libere) molte delle capacità della Trucker JAcket sono già possibili. Indossando una comune t-shirt.

© Riproduzione riservata