Tecnologia

Fintech, da Ing un fondo da 300 milioni per le startup

Startup

Fintech, da Ing un fondo da 300 milioni per le startup

L'interesse delle banche verso le startup del fintech è sempre più reale. Gli istituti di credito sono ormai coscienti che la digitalizzazione dei servizi finanziari veicolata dalle startup è terreno da tenere d'occhio. Ed entra proprio in questa ottica l'ultima mossa di ING, colosso bancario olandese, che ha lanciato ING Ventures, un fondo di Venture Capital da 300 milioni di euro, con l'obiettivo di sviluppare ulteriormente le collaborazioni tramite partnership o investimenti con il mondo delle Fintech. Una dotazione importante che potrebbe ulteriormente aumentare nel corso dei prossimi 4 anni in funzione dell'evoluzione digitale del gruppo.
Il fondo si focalizzerà sul mondo delle startup e sulle opportunità che queste potranno riservare al futuro di ING. L'istituto bancario con sede ad Amsterdam (città dove l'ecosistema delle startup è fra i più fervidi d'Europa), vuole puntare forte sul Fintech. E già oggi conta oltre un centinaio di partnership già sottoscritte che vanno in questa direzione. L'idea portante del lancio di questo nuovo fondo da 300milioni è quella di contribuire – per stessa ammissione della banca - all'accelerazione della Think Forward Strategy, verso la quale sono stati già investiti 800milioni di euro. ING Ventures si focalizzerà su start-up e aziende che hanno già un importante track record all'interno del mercato. Le aziende su cui ING investirà sono attive nei Paesi in cui la banca opera o in cui la banca ha intenzione di espandersi.
Alla carica di CEO di ING Ventures è stato nominato Benoît Legrand, Global head of Fintech di ING. «ING – ha detto Legrand - è stata sempre molto attiva dal punto di vista delle collaborazioni con le Fintech, aziende che aiutano i nostri clienti a essere un passo avanti nella vita e nel business. Finora questo approccio ha dato ottimi frutti, consentendo di creare prodotti e servizi che stanno rendendo più semplice la vita dei nostri clienti. Ma poiché i cambiamenti nel mercato avvengono in maniera sempre più repentina, è necessario accelerare ulteriormente il passo. Ancora una volta ING utilizza la rivoluzione digitale come un'opportunità di crescita per diventare piattaforma di riferimento per le esigenze finanziarie e per integrarsi con altre piattaforme dell'ecosistema digitale».

© Riproduzione riservata