Tecnologia

Round da 400mila euro per PlayWood, la startup dell'arredo modulare

startup

Round da 400mila euro per PlayWood, la startup dell'arredo modulare

  • –di

Vale più di 400mila euro l'operazione, a firma di LVenture Group, del fondo di investimento Barcamper Ventures (gestito da Primomiglio Sgr) e Business Angels, che porta nuova liquidità nelle casse di PlayWood, startup che ha scommesso su un innovativo sistema di arredo componibile e ri-assemblabile, sviluppato per facilitare (utilizzando qualsiasi materiale) l'allestimento di spazi temporanei.
Il finanziamento arriva a sei mesi dalla conclusione del programma di accelerazione condotto presso l'acceleratore romano Luiss Enlabs e servirà a sostenere il piano di crescita su scala internazionale, oltre che l'ingresso di nuove forze nel team. I numeri della startup, fondata nel 2014 da Stefano Guerrieri, Carlotta Nizzoli e Mirco Bonilauri, sono già più che interessanti: il portafoglio clienti raggiunto attraverso i canali online e una rete distributiva capillare interessa una ventina di Paesi dal Giappone agli Stati Uniti mentre i connettori che sono alla base del modello di assemblaggio modulare sono stati distribuiti in 210mila esemplari, con una crescita del 25% mese su mese. I progetti di design scaricati sono oltre 11mila e gli utenti della community superano quota 20mila.
Lo scorso 10 ottobre, inoltre, PlayWood ha vinto il premio Be a B Corp, la prima edizione del programma organizzato e promosso da Ayming per supportare le giovani imprese che fanno della sostenibilità il proprio modello di sviluppo.

© Riproduzione riservata