Tecnologia

Round da 125mila euro per l’irrigazione di Idroplan

Startup

Round da 125mila euro per l’irrigazione di Idroplan

Idroplan, startup che ha creato un sistema di sensori intelligenti per la gestione dell’irrigazione agricola che consente di risparmiare fino al 30% di acqua, ha chiuso un round del valore di 125mila euro. Sull’impresa hanno investito vari business angels attivi nel mondo industriale, della finanza e del settore tech, e anche l’azienda agricola dove la startup ha condotto il test del primo prototipo. I fondi raccolti verranno impiegati, come spiega lo stesso ceo e co-founder Matteo Cunial, «per sviluppare il pilota che da inizio febbraio testeremo su 15 agricoltori per un estensione di circa 1000 ettari». Parallelamente, la startup creata da Cunial assieme a Simone di Domenico (cto), Francesco Mosciano (cto) e Alessandro Bucciarelli (coo), sta lavorando per apportare novità anche sul fronte dello sviluppo del prodotto. «Stiamo per inserire - spiega Cunial - la possibilità di un controllo da remoto. In questo modo, gli agricoltori potranno accedere agli impianti di irrigazione direttamente dal proprio smartphone o tablet». Nato nel 2015 da un’idea dello stesso Cunial, il sistema Idroplan, utilizzando algoritmi statistici, riesce a campionare un grande numero di informazioni provenienti dalle colture e tradurle in indicazioni su quanto e quando irrigare. In questo modo consente agli agricoltori di risparmiare fino al 30% di acqua, monitorare l’eventuale stress delle piante e, grazie alla possibilità di sapere in anticipo quale appezzamento dovrà essere irrigato, ottimizzare gli aspetti logistici e gestionali del lavoro.

© Riproduzione riservata