Tecnologia

Blockchain per il sociale

  • Abbonati
  • Accedi
innovazione sociale

Blockchain per il sociale

Un premio di 5 milioni di euro, promosso dalla Commissione Europea per sviluppare soluzioni innovative, efficienti e ad alto impatto sociale utilizzando la tecnologia della blockchain. Il concorso è aperto a tutti, privati, enti giuridici, organizzazioni internazionali e il premio verrà assegnato al concorrente che dimostrerà di aver trovato una soluzione innovativa alle sfide della sostenibilità globale e locale, che produca un cambiamento sociale positivo attraverso l'applicazione della blockchain e che soddisfi al meglio alcuni criteri cumulativi.

In particolare verranno prese in considerazione l’alto impatto sociale (ovvero quali comunità e quanti utenti verranno effettivamente coinvolti), la trasparenza del processo, la fattibilità e la fruibilità, la convenienza (non solo come costi, ma anche come consumo di risorse energetiche), l’affidabilità, la sicurezza e la sostenibilità ambientale.

La call questa call l'evento Blockchain for Social Good, che ha riunito politici, ricercatori, startup, rappresentanti del mondo accademico e delle fondazioni intorno al tema della blockchain e delle sue potenziali applicazioni in campo sociale, organizzato da Nesta Italia, Città di Torino, e Università di Torino, in collaborazione con Commissione Europea, Città di Milano, Uk Government Science and Innovation Network in Italy, Open Incet, Consorzio Top-Ix e Boosting Social Innovation.

Dopo il lancio del premio sono stati presentati alcuni esempi di successo di applicazioni della blockchain nelle città e si sono alternati diversi dibattiti e approfondimenti sulla blockchain ai quali hanno preso parte: Guido Boella (Università di Torino), Andrea Bracciali (Docente, Università di Stirling), Marcella Atzori (Consulente per la Blockchain e Coordinatore internazionale,
TrustedChain), Vinay Gupta (Blockchain Fellow, Digital Catapult), Alessandro Lombardi (Digital Transformation Advisor di Microsoft), Leonardo Camiciotti, Direttore esecutivo del Consorzio Top-Ix, Francesca Bria (Chief Technology and Digital Innovation Officer, Comune di Barcellona), Paola Pisano (Assessore all'Innovazione e Smart City, Città di Torino), Cristina Tajani (Assessore
alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane, Comune di Milano), Fabrizio Sestini (Senior Expert for Social Digital Innovation, DG) e Marco Zappalorto, direttore di Nesta Italia.

Proprio Nesta Italia, nata da una collaborazione fra Nesta, fondazione filantropica di portata globale con sede a Londra, e la Compagnia di San Paolo, una delle maggiori fondazioni private in Europa, ha prodotto un vademecum divulgativo che spiega cos'è la blockchain e quali sono le sue applicazioni in ambito non finanziario.

© Riproduzione riservata