Tecnologia

Samsung Galaxy S9 al debutto: tutto quello che sappiamo

  • Abbonati
  • Accedi
SMARTPHONE

Samsung Galaxy S9 al debutto: tutto quello che sappiamo

Mancano ormai pochi giorni al debutto ufficiale dei nuovi smartphone top di gamma di Samsung, Galaxy S9 e S9+ che verranno presentato ufficialmente il prossimo 25 febbraio al Mobile World Congress di Barcellona. Ma, come spesso accade prima della presentazione di uno smartphone tanto atteso, sul web si rincorrono voci su design e caratteristiche tecniche. E qui c'è subito una grossa novità rispetto alla solito: i due modelli avranno una dotazione hardware diversa e non si distingueranno solo per le dimensioni del display. Questo sarà comunque senza bordi come S8 e S8+ ma con profili ancora più sottili. Il design in base a quanto emerge dai rendering online non si discosterà dai predecessori.

Galaxy S9

Le indiscrezioni parlano di un display da 5,8 pollici in super AMOLED con risoluzione QHD+ e aspect ratio di 18:5: con tecnologia Infinity Display, ovvero lo schermo ricoprirà quasi per interno la parte anteriore del device, dando la sensazione che non ci siano bordi intorno al display.
La dotazione di memoria sarà di 4 GB di RAM, mentre lo spazio interno offerto dovrebbe essere di 64 GB espandibile tramite memoria microSD. Nella parte anteriore sarà integrata una fotocamera di 8 megapixel con Auto Focus e uno scanner per il riconoscimento dell'iride, utile per sbloccare in tutta sicurezza il device prima dell'utilizzo. Il processore sarà, per il mercato europeo l'Exynos 9810, mentre negli Stati Uniti sarà lo Snapdragon 845. Ovviamente non dovrebbero esserci discussioni sul sistema operativo adottato che sarà Android 8.0 Oreo.

Fin qui nulla di nuovo rispetto a quanto già proposto con il precedente top di gamma Galaxy S8. Le novità però non dovrebbero mancare. A partire da una fotocamera (singola) da 12 megapixel con sensore Super Speed che consentirà di impostare manualmente l'apertura che sarà compresa tra f/1.5 e f/2.4. Questa caratteristica non è nuova per gli smartphone Samsung: infatti l'azienda sudcoreana aveva proposto una fotocamera con apertura variabile sul modello W2018, che però è stato messo in vendita solo in Cina e Corea del Sud. Tale fotocamera dovrebbe consentire la ripresa di video in Slow-Mo, ossia a 960 fps, come già visto sul modello Xperia XZ Premium di Sony. Novità anche per quanto riguarda la batteria, che dovrebbe essere un modello da 3500 mAh. Farà la sua comparsa per la prima volta uno speaker stereo marcato AKG, come gli auricolari che verranno proposti compresi nella confezione. Dovrebbero anche esserci novità sui colori: le indiscrezioni parlano di versioni nelle tonalità oro, lilla e blu, oltra al classico nero. Quindi, addio ai modelli nei colori bianco e argento.

Galaxy S9+
Oltre al Galaxy S9, Samsung proporrà, come di consueto, la versione S9+, che avrà una dotazione di RAM di 6 GB e storage interno da 128 GB. Sicuramente aumenterà anche la dimensione del display che dovrebbe essere di 6,2 pollici, così come saranno probabilmente due le fotocamere presenti nella zona posteriore. A confermare quest'ultima indiscrezione sono comparse in anteprima su Amazon numerose cover protettive dei due device proposte da marchi come Totoose che come venditore di terze parti ha ricevuto in anticipo le specifiche dei due smartphone. Guardando le foto presenti su Amazon infatti si nota chiaramente la presenza di una doppia fotocamera sul modello S9+ e di una singola su S9.
I prezzi, in attesa di conferme ufficiali saranno sicuramene molto alti: si parla di 929 euro circa per il modello S9 e a 1009 euro per il Galaxy S9+. Ora non serve che aspettare il 25 febbraio per sapere se tutte le indiscrezioni sopradescritte saranno confermate o smentite.

© Riproduzione riservata