Tecnologia

Crowdfunding da 160 mila euro per Worldz, la startup degli sconti legati a…

  • Abbonati
  • Accedi
Startup

Crowdfunding da 160 mila euro per Worldz, la startup degli sconti legati a Facebook

Si chiude oltre le aspettative la campagna di equity crowdfunding di Worldz, che annuncia ufficialmente la chiusura di un nuovo finanziamento di 160mila euro, rispetto ai 150mila prefissati. Per la startup milanese, fondata dal napoletano (e attuale Ceo) Joshua Priore e specializzata in scontistica sugli acquisti per gli utenti particolarmente sensibili all'attività di condivisione sul social network più popolare al mondo, è sicuramente un passo importante.
Grazie alla nuova iniezione di liquidità, come confermano i portavoce, la società potenzierà infatti lo sviluppo della struttura aziendale con l'inserimento di nuove figure professionali, focalizzandosi in particolare sul miglioramento dell'algoritmo che gestisce il flusso dei “like” sulla piattaforma e, come ha ricordato Priore in una nota, sulla necessità di “velocizzare la crescita grazie ai capitali appena ottenuti”.
Il modello di business, ovviamente, rimane lo stesso. Il software sviluppato da Worldz (il lancio della versione beta risale a settembre 2016) consente infatti di creare una connessione tangibile tra il mondo social e quello commerciale, assicurando benefici sia per i negozi (online e offline) sia per gli utenti. L'algoritmo proprietario permette di valutare il grado di popolarità di ogni singolo profilo Facebook e di generare, di conseguenza, uno sconto personalizzato da utilizzare negli store partner. Maggiore è l'impatto sociale che un individuo può avere su Facebook, questa l'equazione alla base del funzionamento del sistema, più elevato sarà lo sconto che potrà applicare all'interno del negozio (anche realtà di piccole e medie dimensioni) per l'acquisto di un determinato prodotto.
Guardando al futuro, la priorità della startup è ora quella di aumentare il fatturato a quattro milioni di euro entro il 2020 e di incrementare il ritmo di acquisizione dei nuovi clienti. Al momento le nuove affiliazioni sono, in media, 15 ogni mese mentre gli utenti attivi sono diverse migliaia con il target di superare, entro i prossimi due anni, il milione di social user attivi mensilmente. Più in là ancora, come anticipa Priore, è già chiara l'intenzione di internazionalizzare l'azienda portando l'attività in altri mercati.

© Riproduzione riservata