Tecnologia

Da Timeline al nuovo Dication, ecco le novità del nuovo upgrade di…

  • Abbonati
  • Accedi
Prodotti

Da Timeline al nuovo Dication, ecco le novità del nuovo upgrade di Windows 10

  • –di


È datato 27 aprile l'atteso rilascio di Windows 10 April 2018 Update, reso ufficialmente disponibile per il download “manuale” da lunedì scorso (il giorno) e in rampa di lancio per essere distribuito in modo automatico, su tutti i pc compatibili, a partire dall'8 maggio. Per verificare l'accessibilità del pacchetto sul proprio computer è sufficiente aprire Windows Update ma non è scontato che lo stesso sia immediatamente scaricabile a partire dalla data indicata: come ormai da prassi, la distribuzione dell'upgrade, il primo effettivamente di peso del 2018, non sarà simultanea per tutti gli utenti interessati e può darsi quindi che tocchi aspettare qualche settimana per poterlo scaricare. Chi vuole utilizzarlo da subito può però effettuare il download del file tramite Update Assistant oppure ricorrendo al Media Creation Tool, strumenti che Microsoft mette a disposizione online.

La promessa che accompagna il varo di questa versione, come si legge nella nota diffusa dal colosso di Redmond, è legata al tempo, e per essere più precisi all'ottimizzazione dei tempi legati alle attività preferite condotte al computer. Nella direzione di un'esperienza ancora più personalizzata vanno dunque le novità di cui si arricchisce il sistema operativo, a cominciare da Timeline, per proseguire con Focus Assist, Dictation e le nuove funzioni per il browser Edge. Ma perché, si sono chiesti in tanti, Microsoft ha ritardato di una ventina di giorni il rilascio dell'April 2018 Update, a suo tempo battezzato Spring Creator Update? I bene informati confermano che gli sviluppatori di Redmond sono corsi ai ripari in queste ultime settimane per risolvere alcuni gravi problemi riscontrati nel codice. Più nel dettaglio, guardando alla corposità dell'ultimo Patch Tuesday, rilasciato il 10 aprile, si può ipotizzare che a rallentarne la disponibilità siano state le falle di sicurezza da “tappare” prima di poter integrare le nuove migliorie di Windows. Il pacchetto di sicurezza in questione comprende infatti una serie di correttivi per la Variante 2 di Spectre, il malware scoperto all'inizio di quest'anno da ricercatori di Google (in contemporanea con un'altra minaccia, Meltdown) e che interessava in modo particolare i chip di Intel e Amd.
L'aggiornamento, risolti i vari bug, è comunque in arrivo e la novità principale, come ampiamente annunciato è Timeline. Tramite questa “barra temporale” si potrà ripristinare e cercare file e attività passate su tutti i dispositivi connessi allo stesso account Microsoft, pescando fra i documenti lavorati anche trenta giorni prima. La funzionalità è supportata, oltre che su computer con a bordo Windows 10, anche dalle applicazioni Office 365 ed Edge utilizzate su un dispositivo iOS o Android.

Con Focus Assist, invece, l'intento di Microsoft è quello di aumentare la concentrazione di chi sta al pc attraverso una funzione che può essere attivata ogni volta che si desidera portare a termine un'attività ritenuta importante. In alternativa è possibile impostarla in automatico e deciderne l'entrata in azione in determinati momenti del giorno. Come? Spegnendo, per esempio, le notifiche del sistema operativo senza per questo bloccare chiamate o messaggi mail in arrivo da contatti importanti.
Agli utenti che desiderano velocizzare le attività di scrittura è rivolto Dictation, migliorato ulteriormente con l'April 2018 Update. Una volta attivata la funzione, premendo la combinazione di tasti “Windows + H”, sarà possibile prendere appunti o elaborare un documento di testo utilizzando direttamente la propria voce, senza nemmeno toccare un pulsante sulla tastiera. È compatibile con qualsiasi editor e, ovviamente, funziona solo con un pc con microfono integrato. Non è ancora chiaro se al momento del rilascio la funzione sarà disponibile anche per la versione in lingua italiana del sistema operativo.
Le migliori apportate al browser Edge, infine, permetteranno di disattivare o riattivare il suono proveniente da una scheda specifica, scoprire un'esperienza di lettura con la visualizzazione a schermo intero e stampare le pagine Web in un formato più pulito con la funzione Clutter-Free Printing.

© Riproduzione riservata