Tecnologia

Le cinque posizioni con del nuovo computer portatile Precog di Asus

  • Abbonati
  • Accedi
Prodotti

Le cinque posizioni con del nuovo computer portatile Precog di Asus

  • –di

Creare nuove categorie, innovare. Asus ci prova nel settore dei personal computer portatili, dove praticamente si è già visto tutto. Con il progetto Precog, gioca la carta del computer smart a due schermi. In passato cose simili si erano già viste (e non avevano avuto successo). In realtà Asus scommette soprattutto sulla flessibilità di Windows 10 e sull'intelligenza artificiale: sia quella sviluppata internamente per rendere fluido e predittivo il modo di adattarsi del doppio schermo agli usi degli utenti, che quella di Microsoft (Cortana) e Amazon (Alexa) per avere assistenti virtuali a bordo. Per adesso è un progetto ma funziona e Asus vuole lanciarlo sul mercato “a un certo punto del 2019”. Ma cosa si può fare con un computer così? Ecco le cinque posizioni di un computer che vuole innovare a tutti i costi.

1) La posizione tradizionale
Se usato come uno normale laptop, il Project Precog assume che lo schermo touch inferiore sia una tastiera, e crea l'immagine dei tasti, posizionandola dove prevede che metteremo le dita, e integrandola con gli altri elementi di cui abbiamo bisogno: cursori di un mixer se facciamo musica o video, strumenti digitali per Excel, tavolozza di colori se disegniamo con lo stilo interattivo.
2) La posizione della tenda
Serve condividere del materiale? Una presentazione in ufficio? Se si apre a tenda il Project Precog, uno schermo può servire per mostrare le slide e l'altro per le note del presentatore, trasformando una riunione in ufficio in una presentazione di impatto.
3) La posizione del tablet al quadrato
Disteso su un tavolo o imbracciato, il Project Precog può essere usato come una tavoletta orizzontale a due schermi. Si scrive con lo stilo, si può giocare o condividere del materiale digitale raddoppiando l'area utile di lavoro.
4) La posizione del libro
Se si mette il Project Precog aperto su un lato, come se fosse un libro, e si usa una tastiera bluetooth, il computer si trasforma in un sistema doppio schermo molto interessante per chi scrive o per i programmatori, dato che si presenta sostanzialmente come due fogli A4 in verticale, sui quali si può fare tutto.
5) La posizione più intelligente
Ma cosa vuol dire avere un sistema di intelligenza artificiale a disposizione? Che il computer si fa più furbo e si adatta al nostro uso. Mutuando la tecnologia smart degli Zenfone 5, ad esempio, la carica si ottimizza a seconda delle nostre abitudini, per ridurre al minimo il logorio della batteria, oppure le informazioni vengono aggiornate in tempo reale. Non è fantascienza.

© Riproduzione riservata