Tecnologia

Eggup, la startup dell’hr tech raccoglie 225mila euro

  • Abbonati
  • Accedi
finanziamenti

Eggup, la startup dell’hr tech raccoglie 225mila euro

Andamento titoli
Vedi altro

«Ho lavorato per cinque anni e mezzo come consulente in varie aziende e durante questa esperienza mi sono reso conto di quanto i team di lavoro, se pur composti da persone molto competenti, siano quasi sempre formati in maniera casuale senza una vera strategia relazionale». Spiega così Cristian De Mitri la genesi di Eggup: la startup fondata assieme a Pietro Testa nell’ottobre 2013 con lo scopo di aiutare le aziende a migliorare la selezione del personale. Team mal amalgamati significano infatti tempi di lavoro più lunghi e persino costi economici.

«Abbiamo cercato di capire quale fosse l’impatto di una gestione del personale poco efficace e abbiamo visto che in un'azienda media con circa 50 dipendenti, gruppi di lavoro mal amalgamati significano fino a 60mila euro di costi in più e circa 3 ore di lavoro al giorno perse nel tentativo di capire qual è il modo migliore per relazionarsi con questo o quel collega» spiega De Mitri. Contro questo rischio la startup ha sviluppato un algoritmo capace di fare un match quanto più perfetto possibile tra i caratteri delle persone che compongono lo stesso teamwork.

Attualmente hanno scelto di adottare i servizi di Eggup circa 20 aziende, tra agenzie per il lavoro e grandi società tra le quali figurano nomi come Randstad, Poste ItalianeeTelecom Italia. Per ampliare ulteriormente questa platea la startup ha inoltre lanciato recentemente sulla piattaforma di crowdfunding 200Crowd una campagna che si è conclusa con una raccolta di 225mila euro, contro l'obiettivo minimo fissato a 100mila. «È il segnale – commenta il fondatore - che la nostra idea piace e grazie a questi nuovi fondi puntiamo ora ad aumentare il personale e implementare la parte di marketing e di vendita».

© Riproduzione riservata