Tecnologia

Youfarmer ottiene un seed round di oltre 300mila euro

  • Abbonati
  • Accedi
Startup

Youfarmer ottiene un seed round di oltre 300mila euro


Youfarmer ottiene un seed round di oltre 300mila euro, siglando un accordo di Partnership con il Gruppo Neorurale. Youfarmer, si legge nella nota, è una piattaforma di CoFarming dove aziende agricole biologiche e biodinamiche mettono a disposizione terreni e competenze per la creazione e la coltivazione di orti personalizzati. L’obiettivo è quello di rivoluzionare la filiera distributiva del cibo fresco attraverso un modello che mette le aziende agricole in contatto “attivo” con i clienti finali, che possono così ottenere prodotti d'eccellenza a prezzi equi. Nel giro di tre anni Youfarmer punta ad affiliare aziende agricole in tutte le province italiane, servendo 50.000 famiglie, che rappresentano ad oggi solo lo 0,5% dei consumatori bio quotidiani.

Il mercato del Bio in Italia è in grande ascesa e vale attualmente oltre 4,5 miliardi di euro: oggi i prodotti Bio entrano nella casa di 8 Italiani su 10 e per metà di questi ciò avviene quotidianamente. Uno scenario promettente a cui si sono purtroppo affiancati anche i primi casi di speculazione.
Parallelamente al canale B2C, il progetto sta già sviluppando un'offerta destinata a ristoranti, che grazie al loro orto potranno finalmente offrire ai propri clienti in centro città prodotti freschissimi, tracciati e di qualità superiore, ed aziende che metteranno a disposizione dei propri collaboratori una porzione di orto o una piccola fornitura dedicata ad ogni team o addirittura ad ogni singolo dipendente.
Naturasì, prima realtà Italiana nel mondo del Bio, ha creduto sin da subito in Youfarmer aiutandola a lanciarsi sul mercato, affiancando e supportando lo sviluppo progettuale e mettendo a disposizione due delle migliori aziende agricole del suo circuito, l'azienda agricola biodinamica Cascine Orsine di Bereguardo (Pv), con la quale si seguono clienti di Milano e Pavia, e la cooperativa agricola biodinamica La Collina di Codemondo (Re), con la quale si segue tutto il territorio di Reggio Emilia.
Oltre a queste due aziende ci sono anche Fattoria di Fiorano, azienda biologica nel comune di Roma all'interno del Parco Regionale dell'Appia Antica, l'azienda biologica Ortobio Val Tavo alle porte di Pescara e l'azienda biologica Corte Carezzabella a pochi chilometri da Rovigo nella zona del Polesine e molte altre che si stanno già unendo al progetto e saranno disponibili agli utenti nelle prossime settimane.
“Tornare all'orto è un'opportunità per tutti, per la Natura che attraverso la produzione di più varietà aumenta la biodiversità delle varie zone coltivate, per le aziende agricole che a stretto contatto con le famiglie possono programmare il proprio lavoro e garantirsi un equo riconoscimento, per le famiglie che hanno la possibilità di vivere un'esperienza a contatto con la Natura, ma con il livello di servizio che oggi possiamo garantire, ottenendo con il minimo sforzo il massimo risultato in termini di prodotto e di salute.” Ha commentato così Lorenzo Cilli uno dei due fondatori di Youfarmer.
Luca Pilenga, Chief Operating Officer di Neorurale SpA, ha così commentato: «La partnership con Youfarmer rappresenta una nuova fase per Neorurale che da sempre sviluppa innovazione verso la sostenibilità e l'efficienza nell'uso delle risorse naturali. Attraverso Youfarmer intendiamo sostenere un nuovo modello che permetta alle famiglie italiane di avere un contatto diretto con le migliori aziende agricole del proprio territorio, portando così prodotti bio d'eccellenza sulle tavole d'Italia e gli italiani a riscoprire il mondo rurale che circonda le città. E' con grande soddisfazione poi che questa collaborazione nasce all'interno dell'Innovation Center Giulio Natta a Giussago (PV), centro di ricerca e sviluppo per start-up innovative nel campo agri-food tech e del risparmio di risorse naturali».

© Riproduzione riservata