Tecnologia

L’app per il diabete è su prescizione medica

  • Abbonati
  • Accedi
Scienza

L’app per il diabete è su prescizione medica

In Italia, un esempio virtuoso di impiego di app su prescrizione è la piattaforma TreC-Diabete realizzata all'interno del progetto “TreC - Cartella Clinica del Cittadino” promosso dall'Assessorato alla salute e politiche sociali della Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con l'Azienda provinciale per i servizi sanitari e la Fondazione Bruno Kessler. «Si tratta di un sistema basato su Personal health record a supporto dell’ autocura e del monitoraggio a distanza dei pazienti diabetici - spiega Claudio Dario, direttore sanitario dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari della Provincia autonoma di Trento -. La piattaforma è costituita da un ecosistema di applicazioni web e mobile, attraverso le quali i cittadini trovano un supporto per la gestione della loro salute e cura, e comunicano con gli operatori sanitari, mentre gli operatori sanitari possono attivare modelli di monitoraggio remoto “personalizzati” dei loro pazienti. Dopo la sperimentazione su 35 donne in gravidanza, il sistema viene ora messo a servizio nella versione aggiornata che utilizza un'interfaccia utente basata su chatbot, sia per la gestione dei pazienti diabetici di tipo 1 che di tipo 2.

© Riproduzione riservata