Viaggi24

2012, l'ispirazione vien viaggiando

Grandi Viaggi

2012, l'ispirazione vien viaggiando

Una donna saluta il sole nella regione di Kunene, nel Kaokoland, in Namibia (foto Rob Matthews / Alamy)
Una donna saluta il sole nella regione di Kunene, nel Kaokoland, in Namibia (foto Rob Matthews / Alamy)

Valigia carica di souvenir da sistemare? In tempi di crisi c'è un bene più importante, raro e prezioso, da riportare a casa sulla via del ritorno: l'ispirazione.
Viaggi24 con l'inizio del 2012 vi porta alla scoperta delle migliori suggestioni dell'anno, tutte a tema. Dai viaggi all'insegna della luce alla magia dei luoghi spirituali, dalla grande natura e alla scoperta della vita degli scrittori più amati.

Guarda la gallery

Guarda la mappa

LASCIARSI AFFASCINARE DALLA LUCE
Ha ispirato i grandi maestri del riverbero e del bagliore su tela, da Cezanne a Chagall, da Picasso a Matisse e Renoir. La Costa Azzurra, con i suoi villaggi arroccati e i bagni di sole che investono chi si immerge nei suoi paesaggi, è forse la regina dei viaggi di luce. Semplice ma abbagliante come Eze, borgo abbarbicato che nasconde in cima un giardino esotico, dal quale si apre la variopinta vista del tratto da Mentone a Nizza. Nessuna sorpresa che qui Friedrich Nietzsche abbia scritto la terza parte di Cosi parlò Zarathustra. O ancora la pietra luminosa di Peille, villaggio che nella roccia è nato ed è stato costruito, lontano dal turismo di massa ma perfetto per chi cerca la quiete delle sue minuscole dimensioni e le grandi emozioni del passeggiare per un paese che è tutto uno strapiombo. L'elenco potrebbe continuare al'infinito con le luci soffuse di Biot, i raggi che giocano tra le mura di Saint Paul de Vence, lo scintillante lungomare di Nizza e lo splendore delle stelle di Cannes. Provare per credere.
Tra chiese, palazzi nobiliari e musei barocchi, a brillare in ogni stagione è la Sicilia, regione tra le più soleggiate d'Italia. Non resta che lasciarsi allettare dal luccichio dei tesori d'arte del capoluogo, tra saloni di specchi dorati e arazzi, tra cortili affrescati e giardini lussureggianti.
Per raccogliere idee ed energia non c'è che una ricetta. Quella di farsi scaldare dal calore delle spiagge caraibiche, tra calette e dune dorate che nascondono imperdibili riserve naturali, sia quelle famose come lo Zingaro sia quelle meno note, ma altrettanto preziose, come quella della Foce del Fiume Belice e Dune Limitrofe.
Infine, per chi vuole tentare l'avventura che dia una svolta ad un anno grigio, la parola d'ordine è Africa. E gli indimenticabili colori cangianti dei suoi deserti. Territorio isolato, pietroso e arido, tra montagne e larghe vallate, il deserto Kaokoland, situato in Namibia e al confine con l'Angola, ne è la prova. L'alternativa è a nord, e verso il Sudan, per farsi sospendere dai toni caldi del deserto nubiano, alla scoperta di una delle zone storiche e archeologiche più ricche del Continente Nero, in un'esplosione di colori e di sfumature, a partire dall'intenso ocra della distesa di sabbia
Informazioni
• Costa Azzurra: Ente del Turismo Francese,
Prenota qui il tuo hotel in Francia
.
• Sicilia: prenota qui il tuo volo e il tuo hotel.
Namibia: tra gli operatori che propongono la meta ci sono Latitude 24, Harmattan, Earth Cultura e Avventura, African Explorer, I Viaggi di Maurizio Levi, Impronte Wilderness Safari e Kel 12.

FARSI TENTARE DA UN VIAGGIO DI SPIRITO
Per ripartire da zero, per aprire la propria mente e per trovare nuovi equilibri, in grado di dare slancio e solidità. Sulla strada del viaggiatore che cerca un'illuminazione (creativa o interiore) c'è sempre un viaggio spirituale. Di quelli, si spera, in grado di portate alla svolta della vita.
La capitale della ricerca del sé è certo l'India. In particolare il clima piacevole e il profumo di sandalo di Mysore. È qui, nello stato verdissimo del Karnataka, tra palazzi di legno, vistosi abiti femminili e templi antichissimi che, da ogni parte del mondo, arrivano gli amanti della pratica salutare dello yoga o dell'ayurveda. Ashram adatti ad ogni capacità e ogni tasca, la gran parte dei quali riconosciuti a livello internazionale, introducono ai corsi di base o avanzati, oltre che alla meditazione. Tra una posizione e l'altra, la natura ancora selvaggia e la fauna (in particolare la riserva di uccelli multicolore, altro vanto locale) non possono lasciare indifferenti.
Per chi cercasse una riflessione di stampo più religioso (benché in tanti lo affrontino alla ricerca di una quiete interiore assolutamente laica), la strada è quella del Cammino di Santiago. Sulle orme degli antichi pellegrini, zaino in spalla e bastone in mano, attraversando città spagnole come Pamplona, Logroño, Burgos, León, Astorga e Ponferrada. Per arrivare all'omonimo santuario su cui, si dice, si trova la tomba di Giacomo il Maggiore. Le strade sono differenti, si va dalla via Francese a quella Aragonese, dal Cammino del Nord a quello Inglese. E se in passato erano un voto o la ricerca di una grazia a spingere alla partenza, oggi l'itinerario, riconosciuto sia come bene europeo che come patrimonio Unesco, può essere affrontato in mille modi. A piedi, in bicicletta, a cavallo o in macchina. Sulla strada serrata o asfaltata, dormendo negli ostelli municipali o nei piccoli hotel privati. Da soli, in compagnia o con un viaggio organizzato. Se l'idea piace ma l'allenamento scarseggia, basta ricordare che, tra Cammini d'Europa, uno dei passaggi più ricchi di storia cultura e tradizione resta la via Francigena, che entra in Italia attraverso il Passo del Gran San Bernardo. Più vicina e più comoda.
Ultimo suggerimento: per guardare al futuro, meglio tornare al passato. Con due destinazioni ideali. La prima è l'antico osservatorio di Kokino, in Macedonia, uno dei più importanti e antichi siti astronomici esistenti, secondo la Nasa. Per lasciarsi affascinare dal movimento degli astri, certo, ma anche per scoprire una cultura che intreccia radici greche, serbe, bulgare, ma anche cristiano-ortodossa e islamica. A questo proposito, per chi cercasse invece una cattedrale nel deserto, si assicuri un biglietto per l'Egitto. Dove scoprire chiese e fortezze copte, che uniscono credo religioso ed espressione artistica. Sparse per il Paese, a seconda degli itinerari si incontrano ad esempio il Monastero Bianco di Sohag, quello di Sant'Antonio sulla costa del Mar Rosso, il tempio di San Macario nella vallata di Wadi Natrun, o il vicino Amba Boshoi. Baluardi e veri rifugi per i monaci, che racchiudono soffitti lignei, ricche decorazioni ed eleganti giardini interni. Tra arte e spiritualità.
Informazioni
• India: tra gli operatori che trattano il Sud India ci sono Azonzo Travel, Kuoni, Kel 12, TOA - Tour Operator Associati, I Viaggi del Capitano, Rubytravel.
Santiago de Compostela: Ufficio del Turismo.
Pellegrinaggi lungo la via Francigena: Opera Romana Pellegrinaggi, Cammini d'Europa.
Egitto: tra gli operatori che propongono itinerari che comprendono i monasteri copti: Tourisanda, Antichi Splendori, Ubunto Travel.

RIGENERARSI INTO THE WILD
Arrivare là dove nessuno (tra le proprie conoscenze) è mai arrivato. Riprendere il contatto con il proprio io primordiale, a tu per tu con Grande Natura. All'insegna di luoghi selvaggi, incontaminati e, se possibile, mai colonizzati.
È il caso dell'Antartide, meta di vaste esplorazioni e altrettante incognite. Le terre emerse del Polo Sud sono prevalentemente territorio di geologi, fisici e biologi, ma la pur corta estate australe lascia il passo a turisti che arrivano con le navi oceanografiche. Viaggiatori motivati, tanto da meritare la stupefacente vista di immense scogliere, giganteschi iceberg e indimenticabili mammiferi marini.
Dal bianco impenetrabile del ghiaccio al rigoglioso e vitale verde della natura creatrice nei parchi naturali d'America. Uno dei grandi cantori della West Coast, il fotografo Ansel Adams (in mostra a Modena fino a fine gennaio) ci mostra attraverso i suoi scatti la potenza sconvolgente del Parco Nazionale di Yosemite tra imponenti canyon, dolci paesaggi innevati, fiabesche foreste ghiacciate e romantiche vallate soleggiate. Poco distante, meno conosciuto, si trova il Sequoia National Park, che ai fortunati che vi si recano regala la vista di uno spettacolo degno del film Avatar di James Cameron: il Generale Sherman, una sequoia gigante, che contiene cinque dei dieci alberi più grandi del mondo in termini di volume di legno. Come dire, se esistesse un albero della vita cui prendere ispirazione, probabilmente gli somiglierebbe.
Sempre di foreste si tratta, ma di tutt'altro genere. La frontiera per un turismo naturalista che lasci il segno si chiama Uganda. Tra lunghe liane e aspri torrenti non resterà che assorbire le suggestioni che affascinarono persino il grande Hemingway, che per errore al Murchison Falls National Park venne dato per morto in un incidente aereo. Cascate a parte, l'altra imperdibile attrattiva dell'Uganda sono i gorilla. Basta guardarli neglio occhi per scoprirsi cambiati.
Informazioni
• Antartide
, meta proposta da diversi operatori: Adenium – Soluzioni di viaggio, Giver Viaggi, Earth Viaggi, Il Tucano Viaggi e Ricerca, Tour 2000, Ruta 40.
• La California e i suoi parchi sono trattati, tra gli altri, da questi operatori: Auratours, Press Tours, La Fabbrica dei sogni, Kuoni, Hotelplan.
• Partenze per l'Uganda alla scoperta dei gorilla con Scirocco Tours, Ubuntu Travel, Twende Viaggi, Continentenero Travel

AVVIARSI SULLE ORME DEI GRANDI
Non solo i luoghi che li hanno stupiti e ispirati, ma quelli che li hanno visti crescere, scrivere e vivere la loro quotidianità. Alla ricerca di un segno o alla riscoperta di una passione tutta intellettuale.
Viaggi insomma dall'enorme potenziale e dalla portata (quanto a spesa) relativamente ridotta. Gli esempi sono infiniti. Chi non ha mai desiderato scoprire il panorama di Recanati e dell'Ermo Colle leopardiano? Per i visitatori il percorso si snoda dall'abitazione del poeta (Palazzo Leopardi) alla Casa di Silvia, fino al Centro Studi a lui dedicato. Sono molti, in Italia, i Parchi Letterari che offrono percorsi degni di veri e propri libri a cielo aperto. Come la Galtellì (Nuoro) di Grazia Deledda e di Canne al vento, con il suo "panorama melanconico, roseo di sole nascente, la pianura ondulata con le macchie grigie delle sabbie e le macchie giallognole dei giuncheti, la vena verdastra del fiume, i paesetti bianchi col campanile in mezzo come il pistillo nel fiore". E ancora, l'Anversa degli Abruzzi (L'Aquila) di D'Annunzio, la Castagneto di Carducci o la Modica di Quasimodo.
Viaggio che affronta d'un colpo 25 anni di romanzi è invece quello alla scoperta di Manuel Vázquez Montalbán e della Barcellona del suo ispettore Pepe Carvalho. Si va dal barrio del Raval (con la Boqueria, il più grande mercato di Spagna) al bar Glaciar in Plaça Reial, a Casa Leopoldo, in calle Sant Rafael, ristorante preferito da autore e alter ego.
Se ci si vuole spingere più lontano c'è Cartagena de Indias, la ciudad colombiana tanto amata dal suo celebre figlio adottivo, il Nobel Gabriel García Márquez. Passeggiare per le sue strade significa imbattersi nei luoghi che che hanno ispirato i suoi grandi romanzi: plaza Fernandez de Madrid (Parco dei Vangeli de L'amore ai tempi del colera) oppure la cripta sotto il Bar El Coro (Dell'amore e di altri demoni). Qui tra qualche settimana, all'Hay Festival Cartagena de Indias da lui organizzato, sarà possibile incontrarlo proprio qui.
Per i tanti che in ogni tempo volano al di là dell'Oceano verso la Grande Mela, ecco infine uno spunto per tornare a casa con il famoso valore aggiunto: perché non visitare Brooklyn con gli occhi del suo scrittore più fedele, Paul Auster (che le ha dedicato il suo ultimo Brooklyn Foolies)? Si parta quindi dalla zona dove vive, a Park Slope, e quella del suo arrivo in città, Carroll Gardens. I luoghi della sua memoria si stendono infine a Brooklyn Heights, a Cobble Hill. Si può arrivare persino a rintracciarlo da Barnes and Noble o Community Bookstore. Naturalmente, le sue librerie preferite.
Informazioni
Leopardi: Fondazione Leopardi, Recanati Turismo.
Parchi Letterari: qui il sito con tutti i parchi.
Barcellona, sulle orme di Montalbán: Ente del Turismo di Barcellona.
Prenota qui il tuo volo e il tuo hotel.
Cartagena, in Colombia, è sulle rotte di KingHolidays e Tour2000.
Brooklyn, i luoghi di Paul Auster: Visit Brooklyn.
Prenota qui il tuo volo e il tuo hotel a New York.

4 gennaio 2012

L'Italia da un finestrino, a bassa velocità

In viaggio da soli. Finalmente

Turismo genealogico, ritorno alle origini

© Riproduzione riservata