Viaggi24

Lago Trasimeno, la scienza fa spettacolo

Idee & Luoghi

Lago Trasimeno, la scienza fa spettacolo

  • – di Francesca Pace

La sfida alla forza di gravità, i misteri del clima e dell'atmosfera, come funzionano gli oggetti di uso comune. Sono alcuni degli argomenti trattati negli oltre 20 spettacoli in programma all'Isola di Einstein, la prima rassegna internazionale di spettacoli scientifici in Italia, che si terrà il 7 e 8 settembre all'Isola Polvese, sul Lago Trasimeno.

Per il secondo anno, scienziati, comunicatori, artisti di strada, musicisti e compagnie teatrali provenienti da tutta Europa sveleranno, attraverso performance divertenti, quanta scienza c'è nella vita di tutti i giorni. Un modo insolito, semplice e spettacolare, per avvicinare il grande pubblico, bambini e adulti, a fenomeni scientifici che ritroviamo nella vita quotidiana.

Come David Price, della Compagnia Science Made Simple del Regno Unito che, suonando nei panni di un artista ambulante svelerà le caratteristiche fisiche dei suoni e coinvolgerà il pubblico in esperimenti di chimica, fisica e matematica; la compagnia teatrale Le Nuvole di Napoli, già a lungo presente alla Città della Scienza, proporrà uno spettacolo, Nanometamorfosi, per rivelare vantaggi e rischi legati all'uso delle nanotecnologie. E, ancora, gli esperimenti più strani e assurdi proposti dal Copernicus Science Center di Varsavia, acrobati ed equilibristi con la fune, filo e monocicli, sfideranno la forza di gravità, il Post di Perugia darà dimostrazioni per scoprire i segreti dei fluidi non Newtoniani che faranno… camminare sulle acque.

A fare da palcoscenico a questi spettacoli scientifici sarà l'isola Polvese, la più grande del Lago Trasimeno, un'area naturale protetta e, essa stessa, un laboratorio a cielo aperto. L'isola, infatti, è un centro didattico e al centro di un progetto di studio ambientale di ecosostenibilità dove vengono sperimentate tecniche avanzate per il contenimento energetico e colture biologiche. E' anche un esempio riuscito di eco turismo: un angolo riparato dal mondo, praticamente disabitato durante l'anno, dove non circolano auto. Della sua storia, che risale all'epoca romana, si possono visitare a piedi o in bicicletta - il perimetro dell'isola è di appena 5 km - il Monastero Olivetano, la Chiesa di San Giuliano, un Castello del XIV secolo recentemente restaurato, il Giardino delle Piante acquatiche o la particolare Piscina Porcinai, completamente scavata nella roccia per una profondità di 5,30 metri e alimentata dalle acque del Lago Trasimeno.

L'isola è collegata con la terra ferma da un servizio di battelli e offre possibilità di fermarsi per la notte nella Villa del centro didattico o in un agriturismo ricavato in un antico edificio. Nel totale silenzio della natura.

Info:Isola di Einstein

2 settembre 2013

© Riproduzione riservata