Viaggi24

A Carloforte per la festa del tonno

Weekend

A Carloforte per la festa del tonno

  • – di Arianna Garavaglia
Una baia vicino alla spiaggia delle Bobba a Carloforte (foto Milestone Media)
Una baia vicino alla spiaggia delle Bobba a Carloforte (foto Milestone Media)

Sei chef internazionali si sfidano a colpo di ricette. Protagonista il tonno rosso, prelibato protagonista delle tavole e della storia di Carloforte.
Dal 30 maggio al 2 giugno torna la 12esima edizione del Girotonno, manifestazione internazionale e gara gastronomica che vede impegnati chef da tutto il mondo nella preparazione di specialità a base di tonno cotto e crudo. A confrontarsi ci saranno il Brasile con gli chef Mauricio Zillo e Nicola Pepe Christian, l'Italia, rappresentata da Roberto Serra e Clelia Bandini, la Francia che vede in gara Sylvain Sendra e Anne Legrand, il Giappone con gli chef Haruo Ichikawa e Lorenzo Lavezzari, la Spagna rappresentata da Alba Ruiz e Maria Giulia Magario e gli Stati Uniti in gara con gli chef Timothy Magee e Nicola Fabrizio.
Girotonno è un evento culturale e una competizione culinaria che ha lo scopo di esaltare il cosiddetto "tonno da corsa", il Tonno rosso - bluefin (Thonnus Thynnus), che viene pescato nella tonnara dell'isola di San Pietro - dove si trova Carloforte - proprio nei giorni della manifestazione.

La tonnara di Carloforte
La tonnara dell'isola di San Pietro è una delle più antiche del Mediterraneo. E la storia della tonnara è strettamente legata a quella di Carloforte. Entrambe furono fondate nel 1738 da una colonia di liguri che si trasferì in quest'isola nel sud della Sardegna.

Guarda la gallery

Ma la storia di questi fondatori è ancora più antica e avventurosa. Verso la metà del XVI secolo la città tunisina di Tabarca fu ceduta ai Lomellini, nobili di Pegli. Con la creazione di questo angolo di Liguria in Africa un gruppo di pegliesi di trasferì qui per pescare tonno ed estrarre corallo dai fondali. Due secoli dopo Carlo Emanuele III di Savoia (Carlo forte, per l'appunto), re di Sardegna, invitò i liguri di Tabarca a colonizzare la disabitata Isola di San Pietro. I liguri nel 1738 fondarono così il paese in onore del sovrano, mantenendo lingua, cultura e identità.

La mattanza. Sulle rotte del tonno di corsa
Per l'origine della pesca del tonno in queste zone bisogna però risalire ancora più indietro. Qui si trovano resti che indicano attività di pesca già in epoca fenicia e poi nel periodo romano.

Leggi tutte le idee per il tuo viaggio in Sardegna

E il rito della mattanza, in effetti, è antichissimo.
Già i Fenici e poi i Romani e gli Spagnoli pensarono di sfruttare la periodicità del passaggio dei tonni nel Mediterraneo per dare impulso all'attività di pesca lungo le sue coste. Nacque così una sorta di cerimonia che si ripete da secoli.
I tonni adulti, chiamati ‘‘tonni di corsa", entrano dall'Oceano nel Mediterraneo per riprodursi e migrano a branchi lungo la costa. Qui vengono catturati dalle reti dei tonnaroti a bordo delle tradizionali barche nere chiamate bastarde.

Carloforte
E ancora oggi la città di Carloforte è in qualche modo legata alla pesca dei tonni, attività spettacolare e importante voce economica di questo angolo del Mediterraneo. C'è chi va per mare, chi lavora alle reti, e chi si dedica alla pulitura e al commercio.
Girotonno è un'occasione per celebrare la tradizione e attrarre turisti che qui scoprono anche i segreti di ricette legate al tonno svelate all'appuntamento "Talk Tuna" e gustano i piatti migliori serviti al Tuna Village che si snoda sul lungomare e lungo le stradine del centro storico della città.

Girotonno è anche un modo per scoprire il fascino ligure della Sardegna, aggirarsi tra i carruggi di Carloforte e le sue case dalle facciate colorare.
Da non perdere le sue spiagge, il mare e le scogliere da Capo Fico a Capo Sandalo. E poi la grotta di Punta delle Oche accessibile solo via mare e infine la suggestiva sabbia bianca di Cala Spalmatore.

Per saperne di più e per organizzare il vostro viaggio consultate la pagina degli indirizzi

28 maggio 2014

A Carloforte per la festa del tonno. Tutte le informazioni

Tropico sardo: le nove spiagge gioiello

Sardegna, rotta a sudovest. In barca a vela

© Riproduzione riservata