Viaggi24

Lombardia, nei parchi più belli d'Italia

Mostre & Eventi

Lombardia, nei parchi più belli d'Italia

  • – di Francesca Pace
Il Parco di Villa Litta (PH Claudio Lepri)
Il Parco di Villa Litta (PH Claudio Lepri)


Il parco più bello della Penisola si trova in Lombardia. In realtà sono due, uno pubblico e uno privato. Si tratta dei giardini di Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate (Milano) e di quelli di Villa Melzi d'Eril a Bellagio (Como). A decretarlo è stato il network dei Parchi Più Belli d'Italia che da oltre tredici anni promuove il turismo verde e i gioielli del patrimonio paesaggistico e botanico italiano. E, ogni anno, assegna un premio al migliore che oggi ha visto trionfare queste due aree verdi lombarde, selezionate tra oltre 1000 partecipanti.

Guarda la gallery

Il parco di Villa Visconti Borromeo Litta si trova alle porte di Milano, a Lainate, e circonda la suggestiva residenza di fine ‘500 ispirata alle ville della Toscana medicea.
Il giardino, di circa tre ettari, è stato realizzato all'italiana nella stessa epoca e rinnovato nel Settecento con l'aggiunta della carpinata, che con i suoi ottocento metri di lunghezza, rappresenta l'esempio più lungo d'Europa, un corridoio verde ad U utilizzato dai signori come passeggiata, soprattutto nella stagione estiva. L'interno del parco è impreziosito da diversi interventi artistici e botanici che offono angoli di rara bellezza. La settecentesca fontana di Galatea decorata con otto statue rappresentanti divinità protettrici dei lavori agricoli, il ricco patrimonio botanico con splendidi esemplari arborei appartenenti a 56 specie differenti tra cui il raro Ginkgo biloba che sembra risalire all'Ottocento e, soprattutto, il Ninfeo, un unicum nel suo genere, decorato con mosaici, stucchi, pitture e giochi d'acqua, dove erano esposte le pregiate collezioni del proprietario, il conte Pirro I.
Dal 1971 la villa è proprietà del Comune di Lainate che ha promosso diversi interventi di restauro, come la riqualificazione delle ottocentesche serre delle orchidee, inaugurate recentemente.
I giardini sono aperti al pubblico da maggio a ottobre per visite libere o guidate.

Restando sempre in Lombardia, ma affacciato sulle acque del Lago di Como si trova il parco di Villa Melzi d'Eril a Bellagio. Nata come residenza estiva di Francesco Melzi d'Eril, vicepresidente della Repubblica Italiana al tempo di Napoleone, all'inizio dell'Ottocento, la villa è stata progettata dall'architetto Giocondo Albertolli.
L'edificio è un perfetto esempio di stile neoclassico, situato sulla riva del lago e circondato su tre lati da incantevoli giardini adornati da statue classicheggianti e piante secolari ed esotiche. Tutto è disposto secondo i canoni eleganti, equilibrati, rigorosi dell'arte neoclassica: la passeggiata a lago lungo il viale dei platani pluricentenari, la cappella affacciata sul porticciolo di Loppia, il padiglione museo nell'aranciera adiacente alla villa.
Uno spirito più romantico si ritrova, invece, nei gruppi di rododendri giganti e di azalee sparsi sui prati e lungo i pendii, verso il Giardino orientale dove un piccolo laghetto di ninfe è circondato da numerosi aceri giapponesi che nascondono la vista del lago di Como.
Un luogo delle meraviglie dove trovarono ispirazione il musicista Lizst e lo scrittore Stendhal, ospiti della villa, come altri celebri personaggi del mondo della cultura e della politica. La dimora e il giardino sono oggi Monumento Nazionale e sono tuttora di proprietà privata ma in gran parte accessibili al pubblico.
I giardini si possono visitare da marzo a novembre con visite guidate su richiesta.

3 agosto 2016

Itinerari a piedi, 5 cammini in Italia

Alla scoperta dei castelli del Trentino

Lazio, nel Giardino di Ninfa

© Riproduzione riservata