Viaggi24

Barbados in festa per il Food & Rum Festival

Grandi Viaggi

Barbados in festa per il Food & Rum Festival

  • – di Arianna Garavaglia
Una spiaggia (foto Barbados Tourism Marketing Inc)
Una spiaggia (foto Barbados Tourism Marketing Inc)

Rum e cucina bajan. Novembre è il mese giusto per conoscere la cultura e la storia dell'isola caraibica di Barbados che passano anche attraverso la tavola.
Il rum, prodotto dalla canna da zucchero, è una sorta di simbolo nazionale. La coltivazione della canna da zucchero è stata per secoli la principale voce economica dell'isola. Coltivata già sotto il dominio inglese l'esigenza di mano d'opera è stata all'origine della tratta degli schiavi dall'Africa che qui conquistarono la libertà nel 1838 grazie a movimenti abolizionisti locali.
La cucina bajan risente delle influenze culturali che hanno determinato la storia di Barbados: africane, caraibiche ed europee. Alimento principale è il pesce ma anche carne di pollo e maiale e verdure, il tutto condito con spezie.

Il piatto nazionale è il flying fish & coucou, a base di pesce volante stufato con erbe, pomodori, aglio, cipolle e burro. Il coucou è una specie di polenta fatta con farina di mais e ocra. Molto diffuso anche il pudding and souse, preparato con carne di maiale marinata in succo di lime, cetriolo e cipolla accompagnato da un pudding a base di frutto del pane e spezie.

BARBADOS FOOD & RUM FESTIVAL
Per celebrare queste tradizioni dal 17 al 20 novembre torna la settima edizione del Barbados Food & Rum Festival che prevede feste, musica, cibo e rum preparato da chef internazionali e locali.
Il 17 novembre appuntamento a Oistins Bay Garden, conosciuta da locali e turisti per lo street food. Qui, dalle 18, va in scena Night Out in Oistins con musica, pesce alla griglia e sfide tra chef.
Il 18 il rum diventa protagonista al Concorde Museum con Rum Extravaganza, occasione per assaggiare cocktail e piatti di cucina locale. Il 19 si chiude con rum e degustazioni all'Holder's Polo Club, cene in diversi ristoranti e una festa sulla spiaggia Needham's Point dell'Hilton Hotel Resort con musica dal vivo e showcooking.  

BARBADOS, TOUR DEL RUM 
Chi si trova a Barbados non può perdere una visita a Saint Nicholas Abbey, una delle ultime piantagioni di canna da zucchero con rumeria annessa. Qui si posso fare visite guidate, conoscere i segreti della produzione del rum e vedere la secentesca villa coloniale con arredi d'epoca immersa in splendidi giardini tropicali.  Fa parte della tenuta di Saint Nicholas Abbey anche la collina Cherry Tree Hill, chiamati così per gli alberi di ciliegio che la ricoprivano nel passato. Oggi da qui si gode di una vista spettacolare sull'oceano. 
La seconda tappa per gli amanti del rum è a nord della capitale dove si trova la distilleria più antica del mondo. È Mount Gay, che produce diverse qualità di rum dal 1703. Qui si può degustare rum, fare shopping e anche assaggiare piatti di cucina locale.

© Riproduzione riservata