Viaggi24

Val d'Aosta, emozioni ad alta quota con Skyway

Weekend

Val d'Aosta, emozioni ad alta quota con Skyway

  • – di Francesca Pace
(PH SkyWay Monte Bianco)
(PH SkyWay Monte Bianco)

Inaugurata da poco più di un anno, la funivia Skyway è una opera tecnologica tutta italiana che offre un'esperienza indimenticabile tra le montagne più belle della Val d'Aosta. Già definita l'ottava meraviglia del mondo, è, infatti, l'esclusiva porta di accesso alla cima del Tetto d'Europa che, da Courmayeur, raggiunge Punta Helbronner, il punto più vicino alla vetta del Monte Bianco. E, a partire da dicembre, è pronta a ripartire per la nuova stagione sciistica regalando il suo viaggio spettacolare che, in soli 12 minuti, a bordo di una cabina rotante, permette di ammirare uno straordinario panorama sulle nevi perenni.

Il punto di partenza è Courmayeur, dalla nuova stazione di Pontal d'Entrèves a 1.300 metri, dove si trovano ampi parcheggi per lasciare le macchine, la biglietteria, gli uffici informazione e un piccolo bar. Da qui, si sale sulla cabina di forma semisferica che, durante la corsa, ruota lentamente a 360 gradi. Durante la salita sul Gigante d'Europa si possono ammirare le vette circostanti, come il Cervino, il Monte Rosa e il Gran Paradiso. SkyWay fa una prima tappa nella stazione intermedia di Pavillon du Mont Fréty, a quota 2.200 metri. Una struttura d'acciaio e vetro costruita nel cuore di un'area naturale protetta ricca di flora e fauna locali pensata anche per una sosta per immergersi lentamente nel mondo alpino. All'interno, infatti, si trova la Cave du Mont Blanc, la cantina in cui si produce lo spumante Vallée d'Aoste DOC Blanc de Morgex et de La Salle “Cuvée des Guides”, dalle caratteristiche particolari e rare grazie alla lavorazione sperimentale svolta ad un'altitudine e a una temperatura uniche. I vini locali sono serviti anche nel Ristorante Bellevue, per accompagnare i piatti della tradizione culinaria valdostana mentre si ammira il panorama dalle grande vetrate affacciate sulla Val Veny e sul massiccio del Monte Bianco. A fianco del ristorante si trova, poi, un auditorium a platea con 150 posti e completamente attrezzato per proiezioni e conferenze, e lo Store Skyway Monte Bianco dove acquistare prodotti tipici locali e abbigliamento adatto per vivere la montagna.
All'esterno del Pavillon è stato anche creato il Giardino Botanico Saussurea dove scoprire i colori e i profumi delle 900 specie di piante alpine presente nelle catene montuose di tutto il mondo, da quelle valdostane fino a quelle più esotiche, mentre più piccoli si possono divertire nello Skyway For Kids, giocando e facendo esperienza del mondo montano e sentirsi piccoli alpinisti.

Dopo essersi acclimatati, il viaggio su SkyWay prosegue alla volta di Punta Helbronner, raggiungendo la quota 3.466 metri. Qui l'altitudine e le emozioni tolgono davvero il fiato. Avvolti dal silenzio, si accede a una sala in cui un'immensa vetrata mostra, come in un quadro, la vista meravigliosa della montagna che si staglia nel cielo. Da una scala si raggiunge la terrazza panoramica a 360°, con un diametro di 14 metri, da cui ammirare il Monte Bianco, in tutta la sua straordinaria bellezza, affiancato da altre vette, dal Cervino al Monte Rosa e al Gran Paradiso, fino al Gran Combin. All'interno, il panorama è illustrato da pannelli e schermi multimediali in cui fare un viaggio virtuale sulle principali montagne circostanti. Altre curiosità si trovano poi nella Sala dei Cristalli, dedicata alla mostra permanente di minerali composta da preziosi pezzi estratti dalla montagna nell'arco degli anni. Anche in questa stazione non manca un luogo dove rilassarsi e godersi il panorama. E' il Bistrot des Glaciers, una zona ristoro affacciata sul Dente del Gigante, dove gustare un pasto veloce a base di specialità tipiche. Da Punta Helbronner è, inoltre, facilmente raggiungibile il Rifugio Torino dove soggiornare, per non perdersi l'occasione di godersi lo spettacolo all'alba e al tramonto su queste montagne spettacolari.

© Riproduzione riservata