Viaggi24

Namibia, dal parco Etosha al deserto

Grandi Viaggi

Namibia, dal parco Etosha al deserto

  • – di Arianna Garavaglia

In aereo privato su distese di sabbia e parchi naturali attraversati da elefanti e giraffe. Oppure con camion e tenda per uno stile più avventuroso o con il classico fly and drive, in totale autonomia. Sono diversi i modi proposti dai tour operator per scoprire la Namibia, paese dalla natura mozzafiato nell'Africa Australe.
Ecco le tappe principali e di seguito i modi per visitare la Namibia.

La capitale Windhoek
Grattacieli di vetro e palazzi coloniali tedeschi. Chiese luterane e giardini. È Windhoek, capitale della Namibia e punto di partenza per l'esplorazione del paese. L'edificio più conosciuto è la Christuskirche, chiesa luterana in pietra con il tetto rosso in pieno centro città ed esempio di architettura coloniale tedesca. Sempre di origine coloniale è anche il palazzo del Parlamento dei primi del ‘900. Un luogo molto frequentato in città è lo Zoo Park che non ospita più animali ma è un luogo di incontro e per passare il tempo. Tra i musei c’è il National Museum sulla storia del paese.

Parco Etosha
Dalla capitale si va al Parco Etosha istituito dai tedeschi nel 1907. Il parco ospita circa 110 specie di mammiferi, 350 specie di volatili e 20 tipi di vegetazione differente. Tra gli incontri che si possono fare al parco ci sono elefanti,  giraffe, felini, zebre di Burchell, springbok, gnu, impala dal muso nero, orici, giraffe, le grandi antilopi red hartebeest, leoni e rinoceronti.
Dal punto di vista paesaggistico il luogo più conosciuto è il “pan”, un antico lago prosciugato che copre un quarto della superficie del parco e che si presenta come una vasta area ricoperta di sale di un bianco abbacinante con pozze d'acqua create dalla pioggia e che attirano gruppi di animali. La parola “Etosha” in lingua locale significa “grande spazio bianco”, segno dell'importanza di questo luogo per la vita del parco.

Damaraland
Lasciato alle spalle il parco si prosegue per il Damaraland, regione arida e montagnosa patrimonio Unesco da dieci anni. Qui, tra le vallate dei Monti Brandberg (i più alti della Namibia con i loro 2.573 metri) a Twyfelfontein, sono stati scoperti esempi di pitture rupestri boscimani che raffigurano animali, impronte e simboli.

La Skeleton Coast
Si va verso la costa dove si incontra la Skeleton Coast (la “costa degli scheletri”) che prende il nome dagli scheletri di cetacei che si incontrano sulla spiaggia ma anche per gli spettrali relitti di imbarcazioni naufragate lungo la costa a causa della nebbia.

Namib, il deserto
Infine il “luogo senza nessuno”, “Namib” in lingua locale. Questo deserto è patrimonio Unesco e fa parte di un parco nazionale che protegge l'ecosistema e i suoi animali. Qui si trovano diversi animali e la Weltwischia, una sorta di agave con due foglie nastriformi che possono raggiungere i 5 metri di lunghezza e trattengono l'umidità. Si tratta di piante antichissime, alcuni esemplari avrebbero più di duemila anni. 
Tra gli spettacoli più affascinanti nel Namib ci sono le gigantesche dune che raggiungono i 300 metri d'altezza e si tingono delle sfumature del rosa al rosso quando il sole tramonta.

INFORMAZIONI
Ecco di seguito una selezione di tour operator con viaggi dedicati alla Namibia.

Earth Cultura e Natura propone il tour “Namibia in volo privato”: 10 giorni in volo privato con tappe a Windhoek da dove si parte in aereo per Etosha con fotosafari e pernottamento, sorvolo dall'Etosha al Damaraland con escursioni e pernottamento, sorvolo della Skeleton Coast e pernottamento Swakopmund con giro turistico della città, navigazione nella baia di Walvis ed escursione in fuoristrada a Sandwich Harbour, sorvolo del Namib Desert con pernottamento ed escursioni, rientro alla capitale. Quote a partire da 3810 euro a persona per gruppi di 4 partecipanti senza voli intercontinentali. Per info vai al sito
I Viaggi di Boscolo propone un tour di 14 giorni con partenze da marzo 2017 a ottobre 2017 prezzo a partire da €2.995 a persona (nella tariffa sono inclusi: volo di linea a/r, trasferimenti e trasporti per tutta la durata del viaggio, pernottamenti nelle strutture prescelte con colazione e 11 cene incluse) Tappe: Windhoek, Sossusveli, Swakopmund, Damaraland, Kaokoland, Etosha National Park ritorno a Windhoek. Per info vai al sito
I Viaggi di Maurizio Levi propone “NAMIBIA Fly & Drive nella natura”, 15 giorni con tappe a Windhoek –deserto del Namib - Swakopmund – Damaraland – Kaokoland – Parco Etosha. Quote per persona con partenze fino al 30 giugno da 1750 euro per un gruppo di quattro persone voli intercontinentali esclusi. Per info vai al sito
Kel 12 propone il tour “Discover Namibia: dal Parco Etosha al deserto del Kalahari”. Le tappe sono: Windhoek, Parco Etosha con fotosafari, Damaraland e il sito UNESCO di Twyfelfontein, la costa con Cape Cross, Swakopmund, Walvis Bay e Sandwich Harbour, il deserto del Namib e le dune di Sossusvlei, il deserto del Kalahari, Windhoek . Quote da 3450 a persona comprendono i voli dall'Italia senza tasse aeroportuali. Partenze: 7 e 28 marzo, 14 e 23 aprile, 13 e 24 maggio, 11 e 27 giugno, 18 e 31 luglio, 5 e 15 agosto. Per info vai al sito
Kiboko Adventures, tour operator del Sudafrica specializzato in viaggi overland in Africa Australe, propone un tour in Namibia con truck e campo tendato mobile della durata di 11 giorni. Le tappe sono: Windhoek, il deserto del Namib, Walvis Bay, Spitzkoppe, la regione del Damaraland con tappa alle pitture rupestri di Twyfelfontei, e poi tappa Opuwo dove vive la tribù seminomade degli Himba, fotosafari al parco Etosha, le montagne del Waterberg Plateau e rientro nella capitale. I gruppi in Namibia hanno un accompagnatore italiano con il ruolo anche di traduttore per la guida locale. La preparazione di tende e pasti è a cura del personale di Kiboko.
Kikobo è proposto da diversi tour operator italiani tra i quali: African Explorer, Amo il Mondo, Il Diamante, Eden Viaggi ed Etnia Viaggi. Per info vai al sito. Per un contatto in italiano scrivere alla mail:  info@enjoythetourism.com . Quota per persona da 2.210 euro con voli inclusi (senza tasse aeroportuali). Partenze: 21 luglio, 2 e 14 agosto, 6 e 18 ottobre.

© Riproduzione riservata