Viaggi24

San Patrizio: un mondo green

Mostre & Eventi

San Patrizio: un mondo green

  • – di Arianna Garavaglia
Il Trinity College di Dublino durante il St. Patrick's Festival (Peter Rossiter www.RossiterPhotography.com)
Il Trinity College di Dublino durante il St. Patrick's Festival (Peter Rossiter www.RossiterPhotography.com)

Il mondo in verde. Da New York a Bologna, dalla Grande Muraglia cinese a Nairobi, per festeggiare tutti insieme San Patrizio, patrono d'Irlanda. È il Global Greening (#SanPatrizio2017 e #GlobalGreening gli hashtag ufficiali sui social) iniziativa del turismo irlandese che coinvolge centinaia di luoghi iconici in tutto il mondo che il 17 marzo si illuminano di luci verdi in onore del santo e dell'Irlanda.

L'ITALIA COLOR SMERALDO
Il nostro paese partecipa al Global Greening con il Colosseo a Roma e la Torre di Pisa. E poi, novità del 2017, il Pozzo di San Patrizio a Orvieto, Palazzo del Podestà a Bologna, Piazza Mercurio a Massa e quattro edifici a Cosenza: il Teatro Alfonso Rendano, il Castello Normanno-Svevo, il Municipio e le Fontane Danzanti.

UN MONDO GREEN
Novità internazionali sono il One World Trade Center a New York, il grattacielo del Heron Tower di Londra, la Plaça de Catalunya di Barcellona, l'aeroporto di Perth, il Castello di Matsue in Giappone, Gwangandaegyo (Diamond Bridge) a Busan in Corea e poi la statua di un rinoceronte al Nairobi National Park e la fortezza di Maputo in Mozambico. Si riconfermano i protagonisti delle scorse edizioni come la ruota panoramica London Eye, le cascate del Niagara, il Cristo Redentore di Rio, il Burj Al Arab di Dubai, la Grande Muraglia Cinese e la Sky Tower di Auckland.

IL FESTIVAL DI SAN PATRIZIO A DUBLINO
Centro mondiale dei festeggiamenti è naturalmente l'Irlanda e la sua capitale Dublino che ospita il Dublin's St Patrick's Festival, uno degli eventi più importanti dell'anno con quattro giorni di sfilate, concerti ed eventi di musica, teatro e danza.
Si parte giovedì 16 marzo con i monumenti principali colorati di verde. Si illuminano: il Trinity College, prima università d'Irlanda frequentata anche da Oscar Wilde; la Mansion House, residenza settecentesca in stile georgiano oggi sede del sindaco della città; il Convention Centre sul fiume Liffey e poi naturalmente la St. Patrick's Cathedral, fondata nel 1191, e Christ Church, nella parte medievale della città vecchia.
Giovedì è previsto anche il Festival Céili, la più grande manifestazione all'aperto dedicata alle danze tradizionali irlandesi.
Fulcro del Festival è la St Patrick's Day Parade, la sfilata del 17 marzo che si dipana per il centro cittadino. Al corteo partecipano artisti di strada, band musicali e figuranti in costume. I quattro giorni del Festival sono arricchiti da diversi appuntamenti culturali con eventi legati alla letteratura, alla poesia, al cinema e al design.

CHI ERA SAN PATRIZIO
Nato nel 385 con il nome di Maewyin Succat – scelse più tardi il nome latino Patrizio – il vescovo e missionario ebbe una vita avventurosa: rapito dai pirati e venduto come schiavo a 16 anni al re pagano dell'Irlanda del Nord riuscì a fuggire, ritornò al cristianesimo e in Francia fu nominato vescovo. Fu Papa Celestino I, poi, a incaricarlo di evangelizzare l'isola dove morì nel 461, il 17 marzo, giorno in cui cade la sua festa.

© Riproduzione riservata