Viaggi24

Comacchio: apre il Museo Delta Antico

Mostre & Eventi

Comacchio: apre il Museo Delta Antico

  • – di Arianna Garavaglia
canali di Comacchio (© roberto fantinuoli da Visit Ferrara)
canali di Comacchio (© roberto fantinuoli da Visit Ferrara)

Un antico ospedale trasformato in museo che ospita duemila reperti del territorio. È il Museo Delta Antico, il nuovissimo museo archeologico di Comacchio ospitato negli spazi dell'Ospedale degli Infermi. L'inaugurazione è fissata per il prossimo sabato in occasione delle Giornate FAI di Primavera. Una visita al museo è un viaggio nella storia di questo territorio, a partire dalla preistoria fino al Medioevo.
In mostra il prezioso carico di una nave romana di epoca augustea ( I secolo a.C.) ritrovata nel 1981 a pochi km da Comacchio. Si tratta principalmente di oggetti personali dell'equipaggio e poi anfore e vasellame. Al museo anche reperti di Spina - città etrusca sul Delta del Po - e dell'antica Comacchio.

COMACCHIO
L'inaugurazione del museo è un'occasione per scoprire Comacchio e il parco del Delta del Po grazie anche ai pacchetti proposti dal consorzio Visit Ferrara, che unisce circa 90 operatori turistici di tutta la Provincia.
Punto di partenza a Comacchio, città sull'acqua costruita su tredici isolotti, è proprio il museo e l'edificio che lo ospita. L'Ospedale degli Infermi fu costruito nella seconda metà del Settecento in stile neoclassico su progetto dell'architetto Antonio Foschini. Il palazzo, in centro città, è stato centro di cura fino agli anni ‘70 del Novecento.
I monumenti principali di Comacchio sono il secentesco duomo di San Cassiano con facciata in mattoni ed elementi in pietra. E poi il secentesco santuario di Santa Maria in Aula Regia con facciata in stile neoclassico. La chiesa è collegata all'abitato dai 140 archi del secentesco Loggiato dei Cappuccini.
Uno dei simboli cittadini è poi il complesso dei Trepponti, architettura del ‘600 formata da diverse scalinate all'incrocio dei canali. Tappa naturalmente anche alla Manifattura Marinati, dove si lavora l'anguilla.

IL DELTA DEL PO
Da Comacchio si raggiunge il Parco del Delta del Po, patrimonio Unesco. Il parco ospita diversi ambienti naturali ed è habitat di 320 specie di uccelli e diversi mammiferi come cervi, daini, volpi, istrici, conigli e scoiattoli. Il parco si visita in bici o con gite in motonave.
Il parco comprende le Valli di Comacchio dove si trova la Salina di Comacchio, un insieme di canali e bacini per l'acqua di mare dove vive una grande colonia di fenicotteri.
Tre le tappe del Parco c'è l'ecomuseo di Argenta, il Bosco della Mesola e poi il castello di Mesola, una delle Delizie (residenze) degli Estensi. Ai margini del parco, da non perdere, è l'Abbazia di Pomposa capolavoro romanico isolato nelle campagna. Fondata nel VI secolo, l'abbazia fu sede di una comunità monastica benedettina. I pavimenti sono coperti da mosaici di diverse epoche e le pareti affrescate con soggetti del nuovo e vecchio testamento.

INFORMAZIONI
Per visitare il nuovo Museo Delta Antico e scoprire la riserva naturalistica del Parco del Delta del Po, ci sono i pacchetti del Consorzio Visit Ferrara. Il programma di 3 giorni con la bicicletta comprende 2 notti in hotel nel Parco del Delta del Po, le bici, 2 escursioni in motonave e una degustazione di vini e prodotti tipici. Il prezzo è di 240 euro a persona.
Per vivere Ferrara, il Delta del Po e le Valli di Comacchio con una guida c’è un programma di 3 giorni che include 2 notti in mezza pensione a Ferrara, una visita guidata alla città estense, 2 escursioni in motonave nel Delta e una degustazione di vini e prodotti tipici. Il prezzo è 235 euro a persona.  Vai al sito

© Riproduzione riservata