Viaggi24

Danimarca, itinerario hygge a Copenhagen

City Break

Danimarca, itinerario hygge a Copenhagen

  • – di Francesca Pace
(PH Visit Denmark)
(PH Visit Denmark)

La condivisione dei piaceri semplici della vita, un'atmosfera intima e accogliente, stare in compagnia di amici o in famiglia, il rispetto per gli altri e il senso di comunità. Piccole cose che, nel mondo frenetico e globalizzato di oggi, sembrano quasi un atto rivoluzionario. Tutto questo è hygge, intraducibile con una sola parola ma racchiude il segreto della felicità della Danimarca, che da anni domina il World Happiness Report, la classifica dei Paesi più felici stilata ogni anno dall'ONU. E', dunque, uno stile di vita semplice quello dei danesi, da scoprire, o riscoprire, passando un weekend a Copenhagen seguendo un itinerario in hygge style.

Si comincia da Nyhavn, uno dei luoghi più iconici e colorati di Copenaghen e imperdibile, soprattutto se è la prima volta che si visita la capitale danese. E' la zona dell'antico porto commerciale che oggi si è trasformata in uno dei quartieri più vivaci della città. Molte delle vecchie case sono diventate ristoranti e bar caratteristici dove gustare aringhe e schnapps. Tra queste, si trova, al numero 9, la casa più vecchia di Nyhavn che risale al 1681 mentre, al numero 20, quella in cui ha vissuto lo scrittore Hans Christian Andersen. Questo quartiere è animato soprattutto in estate, quando i danesi non perdono occasione per stare all'aria aperta e amano godersi una birra sul bordo del canale in compagnia.

A Copenhagen non può certo mancare un giro dei canali. Soprattutto quello di Christianshavn dove, oltre alle pittoresche case del diciannovesimo secolo, sull'acqua sfilano case galleggianti insieme a imbarcazioni a vela e yacht. Sono molti i tour proposti lungo i canali ma per immergersi nella cultura locale, basta noleggiare una barca a remi e portare a bordo coperte, vino e un cestino da pic-nic.

I Giardini di Tivoli sono uno dei parchi divertimento più antichi al mondo, costruito nel 1843, e una delle più famose attrazioni nel cuore di Copenaghen. Anche i danesi amano molto passare qui, all'aria aperta, le giornate estive, tra giostre, i concerti e un pranzo in compagnia degli amici o della famiglia.

Copenhagen è, manco a dirlo, una delle città europee più green. Quindi, anche se è piacevole da girare a piedi, si può anche scegliere di spostarsi in sella a una bici. Magari anche solo per una pedalata al parco Kongens Have, il Giardino del Re, dove fare un pic-nic nel verde con vista sul castello di Rosenborg.

Tra i luoghi da visitare, non può mancare Gråbræde Torv, una deliziosa piazzetta circondata da case antiche e colorate. Tra i piaceri semplici della vita non può mancare il gusto per la tavola e qui si trovano molti ristorantini con caminetti e dall'atmosfera accogliente.
Ma a Copenhagen ci sono posti pronti a soddisfare tutti i gusti. Tra le specialità locali, è consigliato l'autentico pranzo danese a base di Smørrebrød, un fetta di pane – solitamente nero - guarnito con ingredienti di ogni genere: dal salmone all'aringa, dal carne cruda all'uovo.

I più golosi possono invece perdersi tra le tante pasticcerie della città. Tra queste, La Glace, un indirizzo storico nel centro di Copenaghen, dal 1870. È un'istituzione per quanto riguarda torte e cioccolata, da gustare in un'atmosfera squisitamente hygge.

Se l'itinerario non è sufficiente a cogliere lo spirito dei danesi, allora non resta che passare qualche ora insieme a loro. Dine with the Danes è l'occasione giusta per prenotare un a cena tradizionale in una casa privata, dove sperimentare in prima persona la loro famosa ospitalità.

© Riproduzione riservata