Viaggi24

Repubblica Dominicana: Caraibi di coppia

Grandi Viaggi

Repubblica Dominicana: Caraibi di coppia

  • – di Arianna Garavaglia
Paya Rincon, splendida spiaggia di Samanà (ph Ente del Turismo della Repubblica Dominicana in Italia )
Paya Rincon, splendida spiaggia di Samanà (ph Ente del Turismo della Repubblica Dominicana in Italia )

Piscine naturali di acque turchesi, spiagge bianche, ristoranti sulla sabbia e quartieri storici: ecco le tappe più romantiche della Repubblica Dominicana

Samaná
Prima tappa è la penisola di Samanà, nella zona nord-orientale dell'isola. A Samanà si trova il Parco Naturale de Los Haitises. Durante l'escursione si vedono isolotti, si costeggiano le mangrovie e si visitano grotte con dipinti pre colombiani che riproducono scene di caccia e animali. Los Haitises è anche un scrigno naturale che ospita novanta specie diverse di piante, 110 di uccelli e una ricca fauna marina. Superata la foresta di mangrovie in barca ci si può fermare in una delle tante baie poco frequentate.
Una delle spiagge più belle di questa zona è Playa Rincón, 5 km di sabbia bianca bagnata da acque tranquille. Da non perdere anche l'isoletta di Cayo Levantado, set di pubblicità e servizi fotografici da sogno grazie alle sue spiagge di polvere chiara ombreggiata dai cocchi. Molto bella ma molto frequentata.
Infine cena romantica sulla spiaggia nella cittadina di Las Terrenas.

Cayo Arena
Una piccolissima isoletta corallina chiamata anche l'”isola del paradiso”. È Cayo Arena, gioiello al largo della costa di Punta Rusia, a nord-ovest dell'isola.
Si parte in catamarano da Punta Rusia e si raggiunge l'isoletta circondata da acque calde e trasparenti perfette per lo snorkeling. Dopo un tuffo ci si trova in una specie di acquario a cielo aperto abitato da pesci colorati.

Cueva Hoyo Azul
Una cinematografica piscina naturale ai piedi di una scogliera alta 75 metri. Un salto e ci si immerge nelle acque turchesi di questo cenote all'interno Scape Park, a Cap Cana (a 15 minuti dall'aeroporto di Punta Cana), sulla costa est dell'isola. La piscina si raggiunge dopo un percorso di trekking in un paesaggio tropicale di fiori, foreste e caverne. E si conclude con un tuffo di coppia nell'azzurro.

Santo Domingo, zona coloniale
La capitale della Repubblica Dominicana è la città più antica del Nuovo Mondo. Fondata nel 1496 da Bartolomeo Colombo, fratello di Cristoforo, a partire dal ‘500 fu abbellita su impulso di Diego, il figlio del navigatore genovese. Lascito di questa origine antica è il suo centro storico con palazzi coloniali, stradine, cortili con piante tropicali, ristoranti e scorci romantici.
Il centro di Santo Domingo è  Parque Colón - piazza principale della città coloniale. Qui affaccia Catedral Primada de América, iniziata nel 1514 per volere di Diego. Sulla piazza della cattedrale si affacciano edifici storici come quello che ospitava il governatore haitiano (tra il 1822 e il 1844 la Repubblica Dominicana era dominata da Haiti) e il palazzo arcivescovile.
In via El Conde, strada pedonale che si contrappone alla cattedrale, tra ristoranti e gioiellerie.
Tappa di relax più appartato al Giardino Botanico con passeggiate tra la sua vegetazione tropicale e ponti che si specchiano nei corsi d'acqua bordati da palme e orchidee.

© Riproduzione riservata