Viaggi24

World Press Photo in mostra a Milano

Mostre & Eventi

World Press Photo in mostra a Milano

  • – di Francesca Pace
Ami Vitale, “I panda tornano selvatici” (Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano)
Ami Vitale, “I panda tornano selvatici” (Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano)

Raccontano il mondo, gli eventi più significativi dell'anno passato. Avvenimenti politici, eventi sportivi ma anche personaggi di rilievo o l'ambiente naturale. Sono le immagini del World Press Photo uno dei più significativi premi di fotogiornalismo del mondo che, dal 1955, premia il fotografo che, nel corso dell'ultimo anno, sia riuscito a catturare o a rappresentare un avvenimento o un argomento di forte rilevanza giornalistica. Come da oltre 20 anni, le immagini vincitrici saranno presentate alla Galleria Carla Sozzani di Milano, dal 7 maggio all'11 giugno 2017.

La Foto dell'anno 2016, della categoria Spot News, è stato nominato Burhan Ozbilici, fotografo turco dell'Associated Press da 28 anni che, con An Assassination in Turkey, ha ritratto Mevlüt Mert Altıntaş l'attentatore dell'ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov, dopo l'omicidio del 19 dicembre 2016, in una galleria d'arte ad Ankara.
I premi sono suddivisi in otto categorie, ciascuna distinta in “scatti singoli” e “storie”: Attualità, Vita Quotidiana, Notizie Generali, Progetti a Lungo Termine, Natura, Ritratti, Sport e Spot News.

Tra i fotografi italiani, sono quattro i premiati per l'edizione 2017: Giovanni Capriotti con Boys Will Be Boys, primo classificato nella sezione Sport-storie; Francesco Comello con Isle of Salvation terzo posto nella sezione Vita Quotidiana-storie; Antonio Gibotta, dell'agenzia Controluce con Enfarinat, terzo classificato nella categoria Ritratti-storie e Alessio Romenzi con We are not Taking any Prisoners terzo nella categoria Notizie Generali-storie.

Ogni anno, sono migliaia le foto selezionate dalla giuria della World Press Photo Foundation e quelle vincitrici diventano protagoniste di una mostra itinerante in 45 Paesi, tra cui Cina, Danimarca, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Emirati Arabi, visitata da più di 4 milioni di persone.

© Riproduzione riservata