Viaggi24

Partire sicuri con la polizza salva vacanza

COME ASSICURARSI PRIMA DELLA PARTENZA

Partire sicuri con la polizza salva vacanza

  • – di Lucilla Incorvati

Dover disdire un viaggio all'ultimo momento o magari subito dopo averlo prenotato. Perdere il bagaglio o subire il furto della propria valigia; avere bisogno di un medico mentre si è all'estero. E ancora restare delusi dell'ospitalità ricevuta, diversa da quella acquistata sul catalogo. Eventi, questi, tutti assicurabili e dai quali ci si può proteggere con una polizza “vacanze”. Non solo. Oggi con alcune app fintech è possibile farlo con estrema facilità e anche all'ultimo momento. E' il caso di quella appena appena lanciata dal gruppo Axa ( “Al Volo”), un'assicurazione viaggio che offre il rimborso delle spese mediche in viaggio e l'assistenza medica 24 ore su 24, attualmente dedicata ai 25.000 utenti della community della app Tiassisto24, piattaforma web e mobile. Per chi non è ancora legato a questa community valgono le regole generali

Polizza annullamento viaggio
In epoca di viaggi low cost (e non solo in aereo) mentre si è alla ricerca della tariffa più conveniente queste polizze spesso spuntano fuori sul web da finestre improvvise, o si trovano in caselle già segnate e, se non si sta attenti, fanno alzare il costo finale del biglietto. Sono le cosiddette assicurazioni facoltative che, se il più delle volte infastidiscono, alle volte possono rivelarsi utili quando si vuole mettere al riparo il costo del biglietto, ad un prezzo tutto sommato contenuto. Si possono stipulare anche dopo che si è comprato il volo e non necessariamente sul sito della compagnia.


Dove e come stipulare
Qualche vettore aereo (Alitalia, Ryan Air, Easyjet, Windjet, Blu Express) e alcuni portali turistici (Opodo, eDreams e Volagratis) offrono delle coperture base mediante delle convenzioni dirette con le compagnie specializzate (Europe Assistance oppure Allianz global Assistance). Queste coprono la cancellazione del viaggio e, a seconda delle formule scelte, e anche altri aspetti (il rientro anticipato in caso di necessità, un plafond per le spese mediche d'emergenza, la copertura in caso di smarrimento dei bagagli e l'assistenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7). Expedia, per esempio, offre polizze Mondial Assistance a copertura del viaggio, eDreams al momento dell'acquisto propone un'assicurazione di Ace European Group. In alternativa, è possibile comprare sempre online una polizza direttamente dal sito della compagnia, sia quelle specializzate nella copertura assicurativa dei viaggi, sia quelle attive in altri settori, come l'Rc auto (è il caso, per esempio, di Genertel e Globalloyd). In alternativa ci si può rivolgere ad alcuni siti comparatori (per esempio facile.it) per scovare il prezzo più conveniente. Per i viaggiatori seriali potrebbe valere la pena (già a partire da più di due viaggi l'anno) stipulare un contratto annuale: talvolta si risparmiare a fronte di una protezione molto più estesa.


Quando scatta la copertura
Se pensate, però, che pagando dai 10 ai 30 euro in più per l'assicurazione si può cambiare la data di partenza all'ultimo momento siete sulla cattiva strada. Si può riuscire ad annullare il viaggio se colpiti da una influenza, magari il giorno prima della partenza oppure per infortunio o lutto di un parente. Si è giustificati anche per ragioni di lavoro (spostamento ferie voluto dal datore di lavoro, licenziamento e così via) o se si subiscono danni materiali all'abitazione ma si deve essere in grado di provarlo. Quindi, se a parità di costo, la copertura offerta dal sito della compagnia area vi sembra più alto di quello della compagnia di assicurazione accertatevi che le prestazioni garantite siano le stesse. In particolare leggete con attenzione le esclusioni previste.


Quando sottoscriverla
La polizza annullamento viaggi va stipulata non oltre 8 giorni dalla data di prenotazione del viaggio. E se non è stipulata insieme alla prenotazione del viaggio, fra la decorrenza dell'assicurazione e l'inizio del viaggio dovranno intercorrere almeno 28 giorni. Attenzione, però, in alcuni casi (vedi Europe Assistance) se il biglietto non è stato acquistato sul sito della compagnia, la polizza va fatta entro il giorno dopo. Se, infine, avete acquistato un biglietto aereo con date flessibili, come date di viaggio si dovrà inserire il periodo massimo entro il quale si sta all'estero.


Le altre coperture
Fino a qualche tempo fa si tendeva a fare soprattutto polizze sanitarie, in particolare per i Paesi dove le cure mediche hanno un certo costo, come gli Usa, o in altri stati dove senza l'assicurazione medica è obbligatoria altrimenti il visto non viene rilasciato (Algeria, Cuba e Russia). Oggi, sempre più spesso la polizza in valigia è richiesta in paesi come alla Libia, Paese non più assicurabile come tutte le zone di guerra. Di solito queste polizze prevedono uno “scoperto” o “franchigia”, a carico dell'assicurato, pari al 10-20% del costo coperto. Secondo gli esperti sono da valutare con attenzione anche i pacchetti assicurativi acquistati contestualmente alla prenotazione del viaggio: non tutti sono ugualmente validi, quindi vanno lette, con ancor maggior cura del solito le condizioni di polizza non dimenticando le cause d'esclusione. Il recesso del viaggio non è per esempio coperto quando non si parte in conseguenza a una malattia cronica, o della ricaduta di una malattia già curata di recente o per patologie connesse all'abuso di alcolici o di farmaci. Mentre per le polizze assistenza, ora gli gli atti di terrorismo sono coperti (sia Europ Assistance sia Allianz global Assistance seguono chi ha la sfortuna di incappare in questi tragici eventi), per le polizze annullamento i recessi dovuti a guerra, terrorismo, sciopero o catastrofi non sono rimborsabili. Alcuni tour operator si stanno però attrezzando anche in questo senso ma per ora non pare ci siano coperture di questo tipo. A secondo del tipo di contratto la copertura può risolvere qualunque emergenza: dalla segnalazione di un medico di riferimento all'estero fino al costante monitoraggio della degenza ospedaliera, inclusa l'organizzazione del rientro in Italia con accompagnamento sanitario. Quindi, una copertura spese mediche, ospedaliere e farmaceutiche in caso di malattia o infortunio, con pagamento diretto presso le strutture ospedaliere o rimborso nei caso in cui non fosse possibile il pagamento diretto. Protezione del bagaglio e degli effetti personali, inclusi i vestiti indossati in caso di furto e incendio o disguidi con il vettore. E con l'estensione della garanzia si può estendere la protezione a cellulari, mp3, personal computer, tablet, passeggini, carrozzine e attrezzatura sportiva.


Costi
Variano come detto a seconda di molte variabili e ogni caso fa storia a se. Due esempi concreti arrivano da Europe Assistance: il costo della polizza per l'annullamento di un biglietto del valore di 600 euro è di 28,80 euro mentre di uno da 1.500 euro è di 72 euro. Mentre una famiglia (genitori e due figli di 13 e 17 anni) che viaggia per tre settimane negli Usa oppure in Canada e voglia una copertura totale ( assistenza sanitaria, rimborso spese mediche con massimale un milione di euro e copertura bagaglio con massimale mille euro, etc) deve mettere in conto 620,50 euro.

© Riproduzione riservata