Viaggi24

Repubblica Dominicana: percorsi naturalistici tra cascate e sentieri di…

LUNGO LA CORDILLERA CENTRAL

Repubblica Dominicana: percorsi naturalistici tra cascate e sentieri di montagna

  • –di Vincenzo Chierchia
Pico Duarte (© Ente Nazionale del Turismo della Repubblica Dominicana)
Pico Duarte (© Ente Nazionale del Turismo della Repubblica Dominicana)

Non solo mare. La Repubblica Dominicana sta investendo massicciamente su destinazioni e percorsi naturalistici nelle aree interne ricche di folklore. Ne suggeriamo alcuni da effettuare negli spazi di una vacanza in un resort di mare.

Al centro geografico del Paese, a un'altitudine di circa 1.200 metri in una lussureggiante valle, si trova la cittadina di Constanza. Nelle vicinanze troviamo quattro parchi nazionali ed è per questo che Constanza è un ottimo punto di partenza per escursioni verso Cascata di Aguas Blancas, La Piedra Letrada e il Parco Nazionale Valle Nuevo. Chi è caccia di buon cibo potrà approfittare dei molti tour organizzati presso le aziende agricole in questa area e non lasciarsi scappare un assaggio del purè di gambo di sedano, una specialità locale.

Jarabacoa si trova nella Provincia di La Vega a un'altitudine di 529 metri tra le montagne della Cordillera Central. Lungo lo Yaque del Norte - il fiume più lungo della Repubblica Dominicana -, si pratica il rafting si può fare mountain bike, canyoning, parapendio, cimentarsi nelle calate a doppia corda e andare a cavallo su sentieri di montagna. Jarabacoa è anche il punto di partenza per le escursioni, di due o quattro giorni, al Pico Duarte, che con i suoi 3.087 metri di altezza è la piú alta cima dei Caraibi.

A Bonao tra cascate e arte

Lungo il Rio Blanco ci sono le cascate di Jima, accessibili dalla vicina città di Bonao. Incorniciata in un contesto naturalistico di rara bellezza e conosciuta per il suo Carnevale, questa località si trova a metà strada tra Santiago de Los Caballeros e Santo Domingo ed è l'ideale per i viaggiatori alla ricerca di mete culturali e artigianato locale.

La Plaza de la Cultura Cándido Bidó, fondata da uno dei piú grandi pittori dominicani di tutti i tempi - lo scomparso Cándido Bidó - è un museo, centro culturale caratterizzato da grandi murales e una scuola d'arte. A Calle Los Pinos 15 invece, si trova l'abitazione dell'artista Cristian Tiburcio: la sua casa è una vera e propria opera d'arte in stile Gaudí, tanto da vincere due premi per la scultura nel E. León Jimenes Art Contest. Muri, scale, finestre, bagni, sedie, letti, persino i pensili della cucina, ogni singolo spazio della Casa Museo Tiburcio di Bonao è un'opera d'arte in ceramica.

© Riproduzione riservata