Viaggi24

Grandi Giardini: porte aperte alle tenute dei Borromeo

SUL LAGO MAGGIORE

Grandi Giardini: porte aperte alle tenute dei Borromeo

  • – di Redazione Viaggi24

Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera, le perle del Lago Maggiore proprietà del Principe Vitaliano Borromeo e Parco di Villa Pallavicino entrano a far parte del network dei Grandi Giardini. La rete, ideata venti anni fa da Judith Wade che si occcupa di valorizzare e promuovere 125 giardini sparsi in 12 regioni in Italia, ha “adottato” questi gioielli.

Grazie all’adesione a Grandi Giardini, e a nuovi investimenti sia sui luoghi, sia sul marketing territoriale, le tenute Borromee e il parco Pallavicino saranno aperti e fruibili in tutte le stagioni dell’anno e con diverse modalità a seconda del pubblico. Si potranno organizzare eventi privati, attività didattiche e prenotare visite guidate ad hoc e week end romantici in 4 appartamenti appena restaurati nell’Isola Bella con servizio di taxi boat privato.

Le peculiarità delle tenute Borromee

L’ Isola Bella con il suo giardino all'italiana, ideata in onore della moglie di Carlo I, Isabella d'Adda, è famosa per il suo Palazzo e per il Teatro Massimo o Ninfeo. Con il suo spettacolare fronte scenico a tre piani, sormontato dalla statua dell'unicorno, emblema del casato dei Borromeo, e la Galleria Berthier che accoglie 130 dipinti, sono tra i beni culturali più importanti del Lago Maggiore.

L’Isola Madre accoglie un giardino paesaggistico all'inglese realizzato nell'Ottocento che, grazie ad un clima favorevole, ospita rare piante e fiori esotici provenienti dalle più diverse latitudini. Sopravvissuto a una tromba d'aria, c'è anche un magnifico esemplare di cipresso del Kashmir; ingegnosi tiranti lo assicurano al terreno dell'Isola, esempio della cura dei proprietari e di Gianfranco Giustina, curatore dei giardini delle Isole Borromee e ora anche del giardino di Villa Pallavicino.

La Rocca di Angera è di proprietà dei Borromeo dal 1445. La Rocca è il risultato di 600 anni di interventi architettonici. Attualmente ospita il Museo della Bambola e del Giocattolo, il più importante in Europa. Facendo riferimento ai numerosi documenti, recentemente è stato ricostruito un giardino medievale, addolcendo in questo modo i tratti della fortezza inespugnabile.

Villa Pallavicino a Stresa è una proprietà di sedici ettari che include un parco aperto al pubblico dal 1956. La Villa assomiglia a un balcone sul lago, con una vista mozzafiato sulle Isole Borromee. La proprietà ospita anche una magnifica collezione di acidofile di fioriture e proporzioni spettacolari. Nel parco è stato riservato molto spazio a canguri, lama, pavoni, zebre e molti altri animali, gioia delle famiglie che lo visitano.

Link utili
www.grandigiardini.it
www.isoleborromee.it
www.navigazionelaghi.it

© Riproduzione riservata