Viaggi24

Dal caricabatteria solare alla fotocamera subacquea: i gadget tecnologici…

LA TECNOLOGIA DA METTERE IN VALIGIA

Dal caricabatteria solare alla fotocamera subacquea: i gadget tecnologici per l'estate

  • – di Biagio Simonetta

La tecnologia da tasca è sempre più preziosa, soprattutto durante l'estate. I gadget in grado di migliorarci le cose sotto l'ombrellone, o durante un viaggio, sono tanti e molto spesso sconosciuti. Per questo ne abbiamo selezionati alcuni che, soprattutto in vacanza, possono fare la differenza.

Il caricabatteria solare
Regola numero uno: batteria sempre carica. Lontani da casa e da fonti di alimentazione, ritrovarsi con lo smartphone scarico non è una bella esperienza. Per questo un caricabatteria a energia solare entra di diritto nei gadget tecnologici di questo 2017. Se ne trovano di ogni prezzo (ovviamente occhio alla qualità). Un buon compromesso sembra essere RawPower, acquistabile su Amazon a 45 euro. È pieghevole (e da piegato è poco ingombrante) ed è dotato di pannelli solari Sunpower. È molto leggero ed è in grado di caricare due dispositivi per volta, grazie alle due porte USB. L'alternativa rimane un semplice power bank.


GoPro Karma Drone
È l'oggetto del desiderio di molti. Un drone che può ospitare a bordo una GoPro HERO5 Black per catturare immagini mozzafiato. Il GoPro Karma Drone è un oggetto non per tutte le tasche (costa mille euro, senza fotocamera), ma è sicuramente un top di gamma nel suo genere. Per portarlo ovunque si piega ed entra comodamente nella custodia leggera fornita in dotazione. La tecnologia di stabilizzatore Karma consente di realizzare video privi di tremolii, sia in aria che a terra.

Cat S60, lo smartphone per gli sport estivi
Qui siamo davanti ad un oggetto un po' di nicchia. Per il costo, ma non solo. Il Cat S60 è uno smartphone pensato per gli appassionati di sport all'aria aperta, che d'estate affascinano milioni di persone. Si tratta di un device che resiste a cadute da 1,8 metri d'altezza, è impermeabile fino a un'ora d'immersione a una profondità di 5 metri ed è dotato di fotocamera termica che permette la visione in completa oscurità. Lo smartphone integra anche una serie di applicazioni ad hoc per qualsiasi tipo di situazione o ambiente. Una di queste è Alert Location: una funzionalità di sicurezza che permette di inviare segnali SOS con il dettaglio della posizione in caso di emergenza. Costa 750 euro.

Il bagaglio che si pesa da solo
Se l'ansia del peso del bagaglio fatto di corsa è un problema, ecco il trolley dotato di bilancia. L'idea è marchiata Piquadro, che per la sua Bagmotic ha pensato a una tecnologia in grado di far comunicare il proprio bagaglio con il proprio smartphone grazie a una App. Così il bagaglio diventa intelligente: ci dice dove si trova (in caso di smarrimento), ci avverte se ci stiamo allontanando troppo da lui, e ci comunica anche il peso totale grazie a una bilancia bluetooth inserita nel manico.

La bilancia digitale per valigie
Se non volete cambiare trolley, nessuna paura. Esistono dispositivi come “AmazonBasics - Bilancia digitale pesa valigie” al costo di 8 euro in grado di pesare il vostro bagaglio. È un device molto piccolo dotato di un cinturino che si aggancia al manico della valigia. Sollevando il bagaglio, sul display comparirà il peso.

Il mini condizionatore USB
È un device da una manciata di euro, ma spesso (durante l'attesa di un treno o in un pomeriggio afoso mentre si guarda una serie tv in un luogo sprovvisto di aria condizionata) un mini condizionatore USB regala piccole dosi di refrigerio grazie a piccole ventole integrate. È ricaricabile e funziona in anche durante la fase di ricarica.

La fotocamera per scatti subacquei
È vero che nell'ultimo anno sono stati numerosi i produttori di smartphone a rilasciare device resistenti all'acqua. L'immersione, però, è sempre un bel dilemma. Per questo è meglio affidarsi a chi fa fotocamere di professione. Una buon compromesso qualità prezzo è la Nikon Coolpix W100, fotocamera subacquea fino a 10 metri, resistente alla polvere e alla sabbia. È dotata di tecnologia SnapBridge (per condividere gli scatti con lo smartphone) e costa 169 euro.

Il selfie stick
Il selfie stick è ormai un oggetto da valigia per tutte le ricorrenze. In viaggio il numero di foto scattate aumenta dismisura. E questo oggetto (che si collega agli smartphone via bluetooth) è necessario per autoimmortalarsi davanti a panorami mozzafiato o nel bel mezzo di un gruppo di amici. Ce ne sono di ogni genere e qualità, con prezzi ormai irrisori.

© Riproduzione riservata