Viaggi24

Cinque mete da evitare se avete più di 31 anni

DIVERTIMENTO h24

Cinque mete da evitare se avete più di 31 anni

  • – di Luisanna Benfatto

Dicono che a 31 anni cominci la sindrome dello sdraiato. Alle avventure fuori casa, si preferiscono divano, amici, birretta e Netflix. Lo studio inglese che afferma questo trend, (anche se va sottolineato è stato commissionato da una catena di elettronica di consumo), stabilisce che dopo questa soglia anagrafica alla voglia di andare nei locali notturni prevalga quella di passare la serata in salotto. I motivi sono sia economici, la spesa per un'uscita costa il doppio, sia psicologico, per la fatica mentale di organizzarla.

Se a 31 anni si comincia ad “abbozzolarsi” a 37 poi si evitano come la peste tutti i luoghi “caotici” e rumorosi come discoteche, disco pub, e ci ci sottrae volentieri a incursioni notturne ad alto tasso alcolico, che poi si pagano a caro prezzo il giorno dopo.

In vacanza il mood non cambia: se durante l'anno siete iscritti al club del divano difficilmente vi trasformerete d'estate in amanti del clubbing. Proprio per evitare che il break estivo possa tradire la vostra natura, ecco cinque luoghi votati al divertimento, dal tramonto all'alba, che è meglio evitare in piena stagione.

IBIZA
Da maggio ad agosto si trasforma nella residenza dei deejay più famosi al mondo. E' anche il ritrovo di rapper, nuovi ricchi, cantanti pop e modelle. Eden, Amnesia, Pacha sono solo alcuni nomi delle discoteche mitiche dell'isola a cui si sono aggiunti troppi (secondo la municipalità dell'isola) beach bar che sparano musica a decibel elevati a tutte le ore. Per questo, ad alcuni di loro, è stata tolta la licenza di ospitare dj set o sono stati costretti a silenziare gli altoparlanti. Ibiza è diventata anche una meta molto cara (l'ingresso nei locali più famosi può costare anche 100 euro) e proprio per questo molti ragazzi preferiscono optare per Grecia o Croazia.

MYKONOS
Nota come destinazione preferita dalla comunità LGBT, da alcuni anni l'isola delle Cicladi è diventata l'approdo ideale per gli amanti della vita notturna e delle feste che si prolungano dopo l'alba. Qui il Cavo Paradiso, uno spazio aperto che si affaccia sul Mar Egeo che può accogliere di 2000 persone, è considerato uno dei migliori club e ospita i deejay icona della techno facendo pagare un ingresso che costa la metà rispetto ad Ibiza. Al Cavo si aggiungono il Paradise Club e lo Scorpios, aperto due anni fa, che ospita dj alternativi provenienti da tutto il mondo.

GALLIPOLI
La perla del Salento è diventata la meta preferita dai ventenni a caccia di emozioni e musica H24. Nella zona di Baia Verde si trovano il Parco Gondar, la grande arena dove ogni anno vengono organizzati concerti e dj set, e i locali votati ai beach party: Samsara Beach, Dune Club, Praja, e il famosissimo Cave dove il 17 agosto si esibirà il re delle notti di Ibiza il deejay francese Bob Sinclair. La cronaca registra che ad agosto si affittino abusivamente brandine nei balconi alla modica cifra di 10 euro a notte: che dire, ideale per ventenni e poco più.

MAGALUF
La località vicina a Palma di Maiorca è la prima destinazione dei giovani inglesi. Grazie ai voli low cost e a un clima permissivo, Magaluf è diventata negli anni la mecca del turismo under 30 votato a sbronze e trasgressioni varie. In rete si trovano numerosi siti che testimoniano le bravate di ragazzi e ragazze nordici che spesso trascendono in risse, ammucchiate e coma etilici.

ZRCE (Isola di Pag)
In questa isola croata la stagione inizia a maggio con lo spring break degli studenti: shottini a go go, base jumping e schiuma party sono i must sulla spiaggia. Poi fino a settembre nei locali Kalypso, Papaya, Aquarius, si susseguono festival musicali di ogni tipo. Si comincia alle 4 del pomeriggio e si va avanti fino al mattino.

© Riproduzione riservata