Viaggi24

Tour in Germania: 10 musei delle auto per 10 tappe imperdibili

IN VIAGGIO VERSO LE CATTEDRALI DELLE QUATTRO RUOTE

Tour in Germania: 10 musei delle auto per 10 tappe imperdibili

  • – di Simonluca Pini

Avete in programma un viaggio in Germania e non sapete quali musei dell'auto visitare? Grazie alla guida di Viaggi24 potrete scoprire la storia dell'automobilismo tedesco, partendo da Monaco di Baviera dove è nata la BMW. Lungo gli oltre 1400 chilometri di questo tour virtuale da sud a nord, si visiteranno i marchi più conosciuti come Mercedes-Benz e Porsche e ci sarà anche qualche sorpresa lungo il tragitto. Il viaggio terminerà a Berlino, dove l'eccentrico museo dedicato alle Trabant riporterà la mente al periodo dove la Germania era divisa tra Est e Ovest.

1)BMW Welt e Museo– Monaco di Baviera
Il nostro tour dei musei dell'auto in Germania parte da Monaco di Baviera, capitale dell'omonima regione e facilmente raggiungibile dall'Italia anche in auto. Il museo BMW e BMW Welt rappresentano il modo migliore per conoscere a 360 gradi il brand automobilistico fondato nel 1917. Realizzato accanto alla torre BMW, all'interno del museo è possibile scoprire la storia del marchio grazie alla divisione per blocchi tematici a rappresentare i vari periodi. Tra i modelli da non perdere le BMW personalizzate da personaggi celebri dell'arte o le vetture utilizzate nelle produzioni di Hollywood. Oltre alla visita del museo non bisogna dimenticarsi di visitare il Bmw Welt (Mondo BMW), aperto dal 2007 e in grado di trasmettere ad appassionati e futuri clienti lo spirito del marchio grazie alle tante attività presenti. Una curiosità: per gli amanti della guida è possibile effettuare una serie di test drive i modelli della gamma Bmw.
Info: www.bmw-welt.com Indirizzo: Am Olympiapark 1-2, 80809 München

2)Museo Audi – Ingolstadt
Dopo aver lasciato Monaco di Baviera ci dirigiamo verso Ingolstadt, dove a circa 80 chilometri di distanza ci attende il museo Audi. Realizzato all'interno dell'Audi Forum, un complesso di 77.000 metri che comprende spazi espositivi, il centro clienti a forma di hangar e il Museum Mobile. Organizzato su quattro piani, ripercorre la storia dei marchi Audi, DKW, Wanderer e NSU con oltre 50 vetture e 40 tra motociclette e biciclette. Non manca anche una parte dedicata ai modelli che hanno trionfato nelle competizioni, realizzati dal reparto Audi Motorsport. Una curiosità: il prezzo di accesso è di soli 2 euro, parcheggio compreso.
Info: http://www.audi.com/foren/de/audi-forum-ingolstadt.html - Indirizzo: D-85045 Ingolstadt

3) Museo Mazda – Augusta
Come terzo museo diciamo per un momento addio ai marchi tedeschi e ci spostiamo ad Augusta, cittadina della Baviera a 85 km di distanza da Ingolstadt. Qui a maggio di quest'anno è stato inaugurato il primo museo ufficiale Mazda al di fuori del Giappone. Il Mazda Classic Car Museum si trova all'interno di uno spazio espositivo di oltre 1.500 metri quadrati, ricavato all'interno di un ex deposito di tram. L'esposizione comprende 45 vetture di tutte le epoche, raccolte dal concessionario Auto Frey (di proprietà di un collezionista) e dalla filiale tedesca. Tra i modelli esposti non mancano la R360 del 1960 (la prima Mazda prodotta in serie), K360 e il tre ruote K360 del 1962. Tra i modelli più recenti spicca la RX-7 del 1992 e la sportiva con propulsore centrale AZ-1.
Info: https://mazda-classic-frey.de/en/- Indirizzo: Wertachstraße 29b, 86153 Augsburg

4) Museo Mercedes-Benz - Stoccarda
Dopo la visita al Museo Mazda lasciamo la Baviera in direzione Stoccarda, dove ci attende il museo Mercedes-Benz. I 160 chilometri di viaggio tra i due musei valgono assolutamente la pena di essere percorsi, perché il museo Mercedes è l'unico a ripercorrere l'intera storia di un marchio automobilistico a partire dal 1886. Sviluppato su una superficie di 16.500 metri suddivisa in nove piani, ospita oltre 160 automobili a partire dal primo tre ruote prodotto. Per gli appassionati sono presenti oltre 1500 pezzi da collezione e tutte le vetture che hanno fatto grande Mercedes del mondo delle competizioni come le leggendarie frecce d'argento pilotate da Juan Manuel Fangio. Una curiosità: la particolare struttura ha richiesto diverse peculiarità costruttive, come le vetrate rinforzate in fibra di carbonio.
Info: https://www.mercedes-benz.com/en/mercedes-benz/classic/museum/ - Indirizzo: Mercedesstrasse 100 Stoccarda

5) Museo Porsche – Zuffenhausen
Restiamo a Stoccarda e ci spostiamo nel quartiere di Zuffenhausen per scoprire il rinnovato Museo Porsche, inaugurato nel 2009 e realizzato su progetto del viennese Delugan Meissl. Paragonabile a una vera e propria galleria d'arte, la collezione si sviluppa su 5600 metri quadri e ospita oltre 600 veicoli. Al suo interno si può ripercorrere l'intera storia del marchio, a partire al primissimo veicolo realizzato da Ferdinand Porsche nel 1898, una vettura elettrica alimentata da una batteria da 550 kg e con 6 ore di autonomia viaggiando a 25 km/h. Oltre all'intera gamma 911, spiccano i modelli che hanno trionfato nelle competizioni come la 24 Ore di Le Mans. Una curiosità: all'interno è esporto anche un trattore Porsche, uno dei 120 mila veicoli agricoli con motore diesel venduti a partire dal 1956.
Info: https://www.porsche.com/museum/ indirizzo: Porscheplatz 1, 70435 Stoccarda

6) Museo Unimog – Gaggenau
Il nostro tour continua in direzione Gaggenau, piccola cittadina a circa 100 chilometri da Stoccarda. Qui nel 2006, su iniziativa privata, è stato creato il Museo Unimog per rendere omaggio al veicolo costruito nella vicina valle Murgtal. L'esposizione, che raffigura sia la storia del veicolo che quella mondiale a partire dal 1945, è una vera e propria “dichiarazione d'amore” nei confronti del “veicolo universale a motore”, (in tedesco “Universalmotorgerät”), denominato per abbreviazione Unimog. Ogni anno, un'esposizione speciale all'interno del museo mette in particolare risalto un settore di utilizzo specifico, come ad esempio la protezione antincendio, l'agricoltura o il servizio invernale. Durante una visita guidata si può scoprire l'incredibile storia ed evoluzione di questo veicolo, a partire dai primi modelli fino all'attuale produzione. Una curiosità: sul percorso esterno si potrà diventare copilota durante un veloce tour sull'Unimog o di partecipare ad un training di guida.
Info: http://www.unimog-museum.com/ - indirizzo: An der B 462 / Ausfahrt Schloss Rotenfels 76571 Gaggenau

7) Museo Automobilistico e tecnologico
Sinsheim Restiamo nel Land del Baden-Württemberg e puntiamo in direzione di Sinsheim, prossima meta del nostro tour a circa 90 km di distanza da Gaggenau. La cittadina tedesca ospita l'omonimo museo automobilistico e tecnologico, un luogo imperdibile non solo per gli amanti delle auto. In grado di attirare un milione di visitatori nei 365 giorni di apertura, è uno dei musei più spettacolari dell'intera Germania per la quantità, la qualità e per le dimensioni degli oggetti esposti. Prima di passare alle auto meritano una citazione i due aerei supersonici presenti e visitabili all'interno: il Concorde della Air France e il Tupolev 144 della Aeroflot. All'interno dei 30.000 metri quadri a disposizione troviamo invece oltre 300 macchine d'epoca dalla fine dell'800 fino ad oggi, vetture da corsa e da Formula 1, locomotive a vapore, trattori storici, elicotteri, veicoli militari e addirittura carri armati della seconda guerra mondiale. Una curiosità: all'interno del parco è presente un cinema 3D con uno degli schermi più grandi al mondo.
Info: https://sinsheim.technik-museum.de/ - Eberhard-Layher-Straße 1, 74889 Sinsheim

8) Museo August Horc Zwickau
Per la visita al prossimo museo la strada da percorre è tanta, perché per raggiungere il Museo August Horc dobbiamo arrivare a Zwickau che dista quasi 400 chilometri da Sinsheim. Il lungo viaggio verso la cittadina in Sassonia è però una tappa obbligata se si vuole conoscere a fondo la storia del marchio dei Quatto Anelli; il nome Audi è la traduzione latina del cognome Horch che in tedesco vuol dire “ascolta”. Unico museo tecnico ad avere sede in quello che era originariamente il sito produttivo, si sviluppa su una superficie di circa 3000 metri quadri e ospita circa 70 veicoli tra cui la Phaeton del 1911. Il museo permette di ripercorrere le tappe dell'invenzione del marchio, dall'esordio come Horch per arrivare ad Audi, Auto Union e Trabant.
Info: www.horch-museum.de/ Indirizzo: Audistraße 7 08058 Zwickau

9) Autostadt – Wolfsburg
Oltre 310 chilometri dividono il museo Horc dalla nostra prossima meta, ovvero l'Autostadt di Wolfsburg. La città dell'automobile nata della sede di Volkswagen, si sviluppa su un grande parco di 25 ettari e vanta il titolo il titolo di museo dell'auto più visitato al mondo. Al suo interno, oltre al “Zeithaus” (palazzo del tempo) con una mostra di automobili storiche e recenti ci sono otto padiglioni distribuiti nel parco dedicati alle marche del Gruppo Volkswagen: Audi, Lamborghini, Porsche Seat, Škoda, Volkswagen, Bugatti e Volkswagen macchine industriali. Una curiosità: all'interno del parco è presente il “Kundencenter” (centro per i clienti), dove chi ha acquistato una Volkswagen può ritirarla direttamente dopo essere stata costruita nella vicina fabbrica.
Info: https://www.autostadt.de/ - Indirizzo: Stadtbrücke, 38440 Wolfsburg

10) Trabi Museum – Berlino
Dimenticatevi le mega strutture di Mercedes, Volkswagen o Porsche. Il museo dedicato alla Trabant è l'esatto contrario ma merita di essere visto a conclusione del nostro tour. Per raggiungerlo da Wolfsburg bisogna percorrere circa 230 km in direzione Berlino e raggiungere il Checkpoint Charlie. Qui si potrà scoprire com'era l'auto che ha permesso agli automobilisti della Germania dell'Est di viaggiare dal 1957 fino alla caduta del Muro di Berlino. Una curiosità: oltre ai modelli esposti si potrà anche guidare una Trabant; il Trabi World, di fronte al museo, organizza diversi tour attraverso Berlino Est e Ovest o lungo l'ex tracciato del Muro.
Info: http://www.trabi-museum.com/ - Indirizzo: Zimmerstraße 14-15, 10969 Berlino

© Riproduzione riservata