Viaggi24

Volo Roma-New York a 139 euro? Si può, ma digiuni e zaino in…

L’OFFERTA LOW COST DI NORWEGIAN AIRLINES

Volo Roma-New York a 139 euro? Si può, ma digiuni e zaino in spalla

  • – di Biagio Simonetta
(Ansa)
(Ansa)

Se ne parlava da mesi. Ora il debutto. Alle 17:30 del 9 novembre, un volo Norwegian decollerà da Roma Fiumicino alla volta di New York Newark. Sarà il primo low cost a collegare l'Italia agli Stati Uniti. Una cavalcata lungo l'Atlantico a prezzi decisamente più bassi di quelli tradizionali: 159 euro la tariffa base, ma scorrendo il calendario si trova qualcosa anche a 139 euro.

La sfida, diciamocelo subito, è di quelle appetibili. Molto spesso, organizzando un viaggio, le mete intercontinentali (proprio come New York) vengono messe da parte per paura dei costi dei voli. Norwegian, che fa del low cost intercontinentale il suo core business, ha deciso di dare un'opportunità in più. Il progetto della compagnia norvegese per il momento riguarda l'aeroporto di Roma Fiumicino. Dal 9 novembre è operativa la tratta per New York Newark. Ma sono in arrivo altre due destinazioni statunitensi: Los Angeles e San Francisco.

La prima sarà attiva già sabato 11 novembre, mentre per la seconda bisognerà aspettare il 6 febbraio 2018. Si tratta delle tre mete statunitensi più gettonate sia in ottica turismo che in ottica business. Senza dimenticare che New York può essere considerato un ottimo punto di partenza per qualsiasi altra meta nel Nord America.

(Ansa)

Come si vola
L'entusiasmo di poter raggiungere la Grande Mela ad un prezzo così basso deve fare i conti con tutta una serie di dettagli da non trascurare. La tariffa che permette la tratta a costi base si chiama LowFare e sostanzialmente prevede il solo costo del posto a sedere e piccolo bagaglio a mano (10 kg misure con 55 x 40 x 23 cm). Tutto il resto è un extra: dal bagaglio in stiva (50 euro in più) al cibo a bordo (35 euro per prenotare un menu), fino alle cuffiette (3 euro) e alla coperta (5 euro). Anche la scelta del posto è a pagamento (costa 35 euro). Ovviamente esistono, come per un po' tutte le compagnie, diverse tipologie di tariffe che offrono servizi inclusi, ma a costi base più alti.

Addio business class
Su questi Boeing 787 di Norwegian dimenticate la business class. La cabina è composta da 291 posti a sedere: 259 in Economy e i rimanenti in Premium. La differenza è ovviamente data dagli spazi a disposizione, con la classe Premium che offre sedili più larghi. Ma qui le tariffe lievitano attorno ai 500 euro per tratta. Va detto che non c'è una vera e propria business class, uguale a quelle offerte dalle compagnie tradizionali. La comodità a bordo, insomma, è decisamente da testare. E se per un viaggio tra amici non sembra così importante, lo stesso non si può dire per un viaggio d'affari.

Miglior low cost al mondo
Il vettore norvegese è stato proclamato - per il terzo anno consecutivo - “Miglior compagnia aerea low-cost lungo raggio al mondo” e, per il quinto anno consecutivo, “Miglior compagnia aerea low-cost in Europa”. «È un onore che così tanti passeggeri - ha commentato Bjørn Kjos, Ceo di Norwegian - abbiano votato per noi anche quest'anno. Questo riconoscimento è frutto dell'impegno e della dedizione di tutto il team Norwegian. Siamo fermamente convinti che viaggiare in aereo debba essere alla portata di tutti, ma allo stesso tempo è necessario garantire un servizio di alta qualità. Siamo lieti che il costante rinnovamento della nostra flotta, l'espansione del network di rotte, le tariffe low-cost e il nostro servizio vengano apprezzati dai passeggeri. E non abbiamo intenzione di fermarci qui! Anzi, questi riconoscimenti sono per noi uno stimolo a fare sempre meglio, e a proseguire con entusiasmo nel nostro piano di espansione in Europa, Stati Uniti e oltre».

Europa e Stati Uniti sempre più vicinicon Wow
Da aprile del 2018 anche la compagnia islandese Wow proporrà dei voli a prezzi ridottissimi tra Stati Uniti e Europa. Dall’hub di partenza il Jfk di New York si raggiungeranno sette destinazioni europee (Parigi, Amsterdam, Londra, Francoforte, Dublino, Copenaghen e Berlino) con 100 dollari. Attenzione però i voli non sono diretti ma prevedono lo scalo obbligatorio a Reykjavik.

La crescita di Fiumicino
“La scelta di Fiumicino come base operativa per il lancio dei nuovi voli transatlantici del nostro partner Norwegian rappresenta un ulteriore importante risultato in termini di sviluppo del traffico aereo verso gli Stati Uniti, il principale Paese per volumi di traffico per il segmento di lungo raggio - ha dichiarato Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma -. Ci auspichiamo che con l'inserimento di questo nuovo modello di business, Norwegian possa intercettare una più allargata fascia di mercato e stimolare nuova domanda sui collegamenti diretti tra Roma e gli Stati Uniti, mercato altamente dinamico che già nei primi nove mesi del 2017 ha registrato una crescita di oltre il 7% di passeggeri”. I voli intercontinentali di Norwegian opereranno dalla nuova area di Imbarco E per i voli Extra Schengen.

© Riproduzione riservata