Viaggi24

Mare d’inverno: 10 destinazioni tra mete classiche e nuovi itinerari

INSEGUENDO i 30 GRADI

Mare d’inverno: 10 destinazioni tra mete classiche e nuovi itinerari

  • – di Lucilla Incorvati

Con il freddo arriva anche la voglia di ritrovare il caldo e il clima mite. Ecco dieci destinazioni sicure (alcune più vicine, altre più lontane) dove l'estate continua e dura almeno fino a marzo.

1)Emirati Arabi
Con temperature che raggiungono i 30 gradi la stagione perfetta per scoprire gli Emirati Arabi (a circa 4 ore di volo dall'Italia) è proprio questa e inizia a novembre. Si può andare alla scoperta di Dubai con la sua spiaggia all'ombra del Burj Al Arab (l'iconico hotel a forma di vela), oppure curiosare tra le bancarelle del souq. Da dicembre in avanti con l'avvicinarsi della fine dell'anno, poi, ricominciano per gli amanti dell’avventura le corse nel deserto a bordo di jeep e fuoristrada. Si può fare tappa anche ad Abu Dhabi dove nel distretto culturale più esteso del mondo ha appena aperto una succursale del Louvre. A Sir Bani Yas Island, un'isola che, per decenni riserva privata della famiglia reale, negli anni Novanta è stata via via aperta al pubblico, c'è un mare che non ci si aspetta. Oggi più di metà dell'isola è occupata dall'Arabian Wildlife Park, un piccolo “Jurassic Park” della Penisola Arabica ideale per fare safari e vedere specie in via d'estinzione come l'orice indigeno, la gazzella araba, la iena striata. Il mare che circonda l'isola è una piccola riserva naturale dove vivono delfini, tartarughe marine, dugonghi, piccoli squali. Per l'ospitalità non c'è scelta: l'unico hotel dell'isola è il Desert Island Resort & Spa. Gli Emirati si raggiungono facilmente anche a tariffe convenienti con voli Emirates, Etihad Airways,Turkish Airlines e molte altre compagnie.

2) Oman
Da novembre ad aprile l'altra faccia dell'Oceano Indiano è in Oman, descritto in passato come “l’eremita del Medio Oriente”. Oggi sta emergendo facendosi conoscere come un Paese ricco di gente cordiale e di paesaggi suggestivi e immensi deserti. Ci sono spiagge ancora vergini come Salalah, wadi meravigliosi, mercati colorati, deserti di sabbia punteggiati da oasi, canyon incredibili. Punto di partenza per le escursioni alla scoperta di mare, deserto e montagne circostanti può essere il Bravo Salalah Rotana resort, adagiato su una lunghissima spiaggia sabbiosa costeggiata da palme, a 25 km dall'aeroporto di Salalah. A un'ora dalla capitale Muscat, c'è il Millenium. Situato direttamente sul mare, a nord ovest nella regione di Batina, tra Barka e Sohar, fra i Monti Hajar e il golfo dell'Oman, è il principale punto di accesso alle isole Dimaniyat, paradiso dei subacquei. Infatti, vanto di questa struttura sono un centro subacqueo all'avanguardia e la sua Zayna Spa.

3) Maldive
Chi alla metropoli affollata preferisce la solitudine e il relax che solo i piccoli atolli possono dare, tra novembre e febbraio non ha che l'imbarazzo della scelta alle Maldive, paradiso ideale (per la stagione secca si va da dicembre a febbraio ma fino ad aprile in molti casi si va sul sicuro). L'offerta è ricca e variegata. Si può andare in resort come il SonevaFushi nella riserva mondiale della biosfera dell'atollo di Baa, tutelata dall'Unesco dove il calendario dell'Avvento è colmo di sorprese fino al Capodanno con l'incredibile Soneva Food Journey oppure vivere l'esperienza tutta ayurvedica del Four Seasons Resort Maldives a Landaa Giraavaru sempre nella stessa riserva. Per chi vuole andare in famiglia tra le migliori offerte con un buon rapporto prezzo qualità e una divertente proposta sportiva c'e quella del villaggio Kani del Club Med.

4) Africa: Zanzibar e Seychelles
Perfetta per una vacanza di sole e mare con le sue case in stile arabo, porte in ottone e vicoli tortuosi, c'è l'isola di Zanzibar, una miscela inebriante con influenze dell'antica Persia, della Turchia ottomana e dell'India. Dall'Italia si raggiunge facilmente con voli diretti come quelli di Qatar Airways. L'isola si trova al largo della Tanzania e se avete tempo potete abbinarci qualche giorno di trekking. Tra le stutture più belle c' è il Diamonds La Gemma dell'Est, esclusivo resort 5 stelle, tra gli hotel più premiati, famoso per la spiaggia e il grande pontile costruito sulle acque dell'Oceano Indiano. Nelle meravigliose e vicine isole le Seychelles (da evitare, però, dicembre e gennaio con la stagione delle piogge) si può programmare un soggiorno da febbraio in avanti. Accanto a molte soluzioni semplici (si può ricorrere agli B&B) non mancano i resort. Tra gli ultimi arrivati c'è il Costance Ephelia. Si trova sull'isola di Mahé, nel Parco Nazionale Marino di Port Launay, vicino a due delle più belle spiagge dell'isola (a dicembre, quote a partire da 3.831 euro a persona).

5) Africa: Mauritius e Madagascar
Sempre nel mezzo dell'Oceano Indiano per chi è amante dello snorkeling può optare per le Mauritius, le cui acque sono più limpide con l'avvicinarsi del Natale. La destinanzione è ideale anche per chi è appassionato di golf. A questi ospiti si rivolge la proposta del Four Seasons Resort Mauritius ad Anahita che accoglie i suoi ospiti in un vero santuario tropicale. Il resort dispone di ville private con vista sulle montagne, ma il vero fiore all'occhiello è lo spettacolare campo da golf da 18 buche e un'estensione di 26 ettari. Un'isola ancora da scoprire turisticamente è il Madagascar. Quest'isola si può raggiungere direttamente dall'Italia con i voli charter ma chi vuole può optare per un viaggio organizzato. Una proposta arriva da Francorosso con il suo SeaClub Amarina sulla costa Nord Ovest di Nosy Be che si trova in uno parco naturale che si allunga fino alla spiaggia di Amporaha. Per chi arriva c'è la possibilità di abbinare al soggiorno mare un tour alla scoperta del nord del Madagascar (dal 18 dicembre quote a partire da 1.658 euro a persona per volo e 7 notti).

6) Jamaica (Caraibi)
Gli Arawak, prima popolazione amerinda a stabilirsi su quest'isola delle Grandi Antille, nel Mar dei Caraibi, la chiamarono Xaymaca, terra del legno e dell'acqua. Quando si immaginano i Caraibi vengono in mente le mitiche spiagge di sabbia bianca e il mare cristallino. La Giamaica con la sua storia offre qualcosa in più, che si può scoprire esplorando l'entroterra. Ma non lascia certo insoddisfatti gli amanti della natura visto che vanta alcune tra le spiagge più incantevoli delle Antille: dalla Seven Mile Beach alla Long Bay di Negril, alla Bloody Bay vicino al promontorio roccioso di Rutland Point, fino alle suggestive scogliere di West End, zona nota anche come “The Rock”. Non più appannaggio esclusivo degli appassionati di reggae e dei fan di Ian Flaming (che qui diede vita a James Bond), la Giamaica è anche una meta per famiglie e coppie. Tra le proposte quella – da novembre ad aprile – del Sandals Resorts International (SRI) che propone una promozione autunnale con una riduzioni fino al 60%* sui soggiorni in tutte le proprietà giamaicane a marchio Sandals Resorts (per coppie) e Beaches Resorts (per famiglie). Promozione estesa anche per Barbados deluxe @Sandals Royal Barbados, novità del gruppo nell'altra piccola isola delle Antille, non toccata dagll'ultimo urgano. Tra gli operatori italiani forti sull'isola anche Eden Viaggi.

7) Vietnam
Paese antico (la sua civiltà risale al IV secolo a.C.) ma nuovo turisticamente, il Vietnam, a 13 ore di distanza dall'Italia offre tanto: Hanoi, la Baia di Halong, Hue, Da Nang, Hoi An e Saigon e numerosi parchi naturali, il Parco Nazionale di Con Dao, quello di Phong Nha-Ke Bang (Patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco). Da non perdere la spiagga di Bai Truong, sulla costa occidentale, che è considerata la zona migliore per ammirare i tramonti. A sud invece si trova la spiaggia di Bai Khem che è ideale per chi vuole fare trekking, gite in barca, snorkelling e pesca. Tra le più belle c'è l'isola di Phu Quoc nel Golfo del Siam, davanti alle coste della Cambogia. Vanta spiagge tra le più belle del sud est Asiatico. Qui si può optare per il SeaClub Sol Beach House di Francorosso, (a dicembre quote a partire da 1.883 euro a persona) oppure per l'AlpiClub Vinpearl Phu Quoc Resort, ideale per una vacanza di natura, sport, benessere e relax, immerso in un parco safari con duemila animali rari.

8) Thailandia
La Thailanda e il mare delle Andamane sono tra gli itinerari migliori da fare in inverno perchè è la stagione secca. Tutti conoscono le isole più celebri: full moon party a Koh Phangan, vita da spiaggia a Koh Samui e l'intramontabile Phuket. Ma ci sono isole da intenditori, ancora meno note come Krabi, Loh Lanta, Koh Mok, un'autentica isola di pescatori, nota per la grotta di Tham Morakot che si può visitare in tour lungo un tunnel misterioso. E ancora Koh Ngai, Koh Kradan, isole perfette per una vacanza fatta di relax, vita di mare autentica e contatto con la natura e la realtà locale. Un itinerario interessante lo propone dall'Italia Kibo tours. E se si è alla ricerca di un itinerario lontano dal turismo di massa si può approfittare a novembre dell'offerta del Soneva Kiri, tra i resort di lusso più premiati al mondo per la sua proposta eco: è previsto il 30% di sconto sulla sistemazione per tutti i tipi di soggiorno. Il Soneva Kiri si trova sull'isola thailandese incontaminata di Koh Kood e offre ai propri ospiti, le proiezioni di film presso il Cinema Paradiso all'aria aperta, una spa unica, un osservatorio per ammirare le stelle, e tante occasioni per fare sport acquatici non motorizzati. Il tutto a circa 60 minuti in aereo da Bangkok.

9) Canarie
Vicine, sicure, divertenti ma soprattutto gradevoli per la temperatura che arriva a 24° gradi. Alle Canarie il clima è quello di una perfetta e quasi costante primavera. Le cale e le spiagge più riparate a dicembre permettono di farsi un'intera giornata di mare proprio come in estate. Ogni isola ha poi le sue caratteristiche climatiche specifiche: Fuerteventura e Lanzarote sono le più ventose, La Gomera, El Hierro e La Palma sono meno note e offrono splendidi paesaggi incontaminati, l'ideale per chi cerca una vacanza fuori dai soliti giri. Gran Canaria è un micro continente dove la vegetazione cambia anche spostandosi di pochi chilometri. Infine, c'è Tenerife un'isola dai toni forti, con spiagge bianche al nord e scure al sud, divisa dal Monte Teide, cima più alta di Spagna e terzo vulcano al mondo. Se si va in famiglia tra le strutture più apprezzate c'è il Jacaranda, consolidato AlpiClub della famiglia Alpitour: un resort dall'atmosfera esotica, impreziosito da giardini tropicali. Mentre se volete andare in un hotel per soli adulti c'è l'esclusivo Red Level at Gran Meliá Palacio de Isora.

10) Myanmar (Birmania)
Tra mare incontaminato e crociere sul fiume 2000 kilometri di bellissime coste molte incontaminate fanno del Myanmar una delle destinazioni più nuove e attraenti nel sud-est asiatico. Ngapali, Ngwe Saung, Chaung Tha sono le tre aree doc se siete in cerca di mare puro. A Ngapali (45 minuti di volo da Yangon) tra la sabbia bianca e acqua turchese si può scegliere tra tanti diverse soluzioni (dalle piccole capanne in spiaggia alle ville di lusso). Più adatta alle famiglie è l'area di Chaung Tha che si raggiunge facilmente dalla capitale e dalla quale si può partire per una piccola crociera alla scoperta delle isole vicine. Se al mare volete alternare qualcosa di veramente diverso perché non fare un “fiume” d'inverno”? La proposta arriva dal gruppo Belmond e il suo Belmond Orcaella una regale crociera fluviale lungo due dei fiumi più importanti della Birmania: Ayeyarwady e Chindwin. Solo 25 spaziose cabine-suite 5 stelle, per offrire un'esperienza intima da condividere con pochi altri ospiti. Gli itinerari permettono di visitare luoghi inediti rispetto ai tradizionali tour turistici e di ammirare quindi il cuore autentico del Paese.

© Riproduzione riservata